Marco Santi Guerrieri – ALLONTANATO DALL’INCONTRO IN PARROCCHIA

LA POLEMICA – Ma! Li trovo tutti io…  –  «NO, TU NO».
Messo alla porta. E senza nemmeno troppi riguardi. E’ capitato al segretario comunale di Fratelli d’Italia,Marco Santi Guerrierii, che, insieme a Paolo Da Pratomilitante del partito di Giorgia Meloni, si era presentato lunedì sera all’assemblea indetta dal Caipit e dall’Unità Pastorale Valfreddana Nord nella parrocchia di San Martino in Freddana sul tema spinoso dell’accoglienza agli immigrati. Il tono del volantino di invito, un duro atto di accusa a tutte
le forze politiche che contrastano le politiche di immigrazione indiscriminata, i cui atteggiamenti vengono definiti inqualificabili, avevano convinto Santi Guerrieri e presenziare per spiegare le proprie ragioni.
MA LA tolleranza verso gli immigrati non ha trovato puntuale riscontro verso chi si oppone all’accoglienza senza limiti.
Con il sacerdote della parrocchia che ha invitato in malo modo Santi Guerrieri a allontanarsi. «Ero andato per spiegare le mie ragioni – commenta l’esponente di Fratelli d’Italia – e dopo un’ora di proiezione di un filmato propagandistico dove sembra che tutto proceda nel migliore dei modi e dopo che mi sono sentito ho sentito affermare che queste
persone sono italiani, ho ritenuto di dover intervenire. Niente contro di loro, ma dire che sono italiani è incredibile.
E’ mera propaganda cattocomunista». «Come ho provato a spiegare le mie
posizioni, chiedendo perché non si attivano per le famiglie italiane e se sono disponibili a un confronto tv, sono stato interrotto dal parroco – continua Santi Guerrieri – che ha detto: “Può levare i tacchi da questa stanza e andare a vendere ombrelli”, facendo riferimento evidentemente al cognome che porto e dichiarando che non ero gradito. Sono uscito e sono rimasto a ascoltare
dalla finestra».

Marco Santi Guerrieri

Il 16 di Dicembre 2012 Marco Santi Guerrieri aderisce alla adunata di Giorgia Meloni per la costituzione di un nuovo soggetto politico e su incarico della stessa nel Gennaio 2013 costituisce a Lucca il primo circolo territoriale di Fratelli d'Italia della Toscana. Il 10 Gennaio 2017 Marco Santi Guerrieri a seguito di forzature per l'ingresso nel partito di soggetti indegni di esserne tesserati e del diniego ad indire gli auspicati congressi provinciali di FDI concordati con il commissario regionale si dimette da : Segretario provinciale di FDI, da dirigente nell'assemblea Nazionale e Responsabile Nazionale Dipartimento Immigrazione e Sicurezza. Nel Giugno 2018 da dirigente provinciale di MNS ( Movimento Nazionale per la Sovranità) aderisce come sostenitore nella Lega. Nel 2019 su richiesta del commissario provinciale di Lega e' candidato alle amministrative del comune di Capannori dove sfiora il risultato per soli 5 voti risultando primo dei non eletti. Nel 2020 Guerrieri, presidente della Libera Associazione Cittadina di Lucca Ti Voglio bene (anp) , mantiene attiva la tessera con Lega Nel 2021 Guerrieri, presidente della Libera Associazione Cittadina di Lucca Ti Voglio bene (anp), rinnova per l'anno in corso la tessera con Lega . MARCO SANTI GUERRIERI: " VI RICORDO l'appuntamento per le elezioni amministrative per il COMUNE DI LUCCA 2022 dove saro' candidato al consiglio comunale con il centro destra. Ricordatevi soprattutto di chi per Lucca in fatto di Sicurezza, Immigrazione, Rom e dedicandosi al Commercio, alle piccole imprese e ai problemi dei quartieri cittadini ci ha MESSO LA FACCIA con i FATTI e non con le chiacchiere. Vi aspetto.

Lascia un commento