Tir imbocca contromano via Nottolini, caos traffico a San Concordio

Viabilità bloccata per un quarto d’ora in attesa della manovra per liberare la strada. Santi Guerrieri: “Serve una soluzione”

“In via Nottolini troppi i casi di accessi contromano da parte anche di automezzi pesanti”. Così Marco Santi Guerrieri, presidente della associazione Lucca ti voglio bene solleva un problema del quartiere di San Concordio.

“Alle 11 di quest’ oggi (02.07.21) – afferma Santi Guerrieri – un automezzo pesante di circa quindici metri a cinque assi e proveniente da via della Formica è andato ad imboccare via Lorenzo Nottolini contromano finendo nel bel mezzo della pista ciclabile tracciata sull’asfalto. Fortuna vuole che il mezzo, viste le sue dimensioni, non sia riuscito a completare tale manovra di svolta restando così bloccato nel parcheggio del cavalcavia ferroviario di via Vincenzo Civitali causando una lunga fila di auto e bloccando il traffico per un buon quarto d’ora sia in via Guidiccioni, via della Formica e la stessa via Nottolini. La manovra del mezzo pesante per uscire dall’impasse è stata complicata, fortunatamente non sono mancati i volontari pronti a dare una mano all’autista che, a dirla tutta, non sapeva più che pesci prendere”.

Il tir di circa 15 metri con targa italiana , palesemente contromano, si immette nella corsia della ciclopedonale.

Il problema del traffico nel quartiere di San Concordio – prosegue Guerrieri – è sicuramente cosa complessa da risolvere e lo sappiamo tutti, soprattutto ora che in viale San Concordio la data del termine dei lavori per il ripristino del marciapiede non è stata resa nota con esattezza. Certo è che non trovare, il modo di dirottare altrove il traffico pesante diretto verso l’area industriale di Mugnano e quindi in direzione di Capannori, non è assolutamente ammissibile”.

Domandiamoci il perche’ di certi mezzi nel bel mezzo della viabilità ordinaria nei quartieri social. ( San Concordio )

Guerrieri invita dunque il Comune di Lucca ad intervenire su questa criticità “estremamente pericolosa e soprattutto a comprendendone il motivo – concluide – Come associazione cittadina di Lucca ti voglio benesiamo assolutamente speranzosi e soprattutto disponibili a collaborare per la definitiva fattibilità del casello autostradale prossimo a quell’area“.

Puoi leggere gli articoli di riferimento qui. Lucca In Diretta – Gazzetta di Lucca – Lucca Ti Voglio Bene

Marco Santi Guerrieri

Il 16 di Dicembre 2012 Marco Santi Guerrieri aderisce alla adunata di Giorgia Meloni per la costituzione di un nuovo soggetto politico e su incarico della stessa nel Gennaio 2013 costituisce a Lucca il primo circolo territoriale di Fratelli d'Italia della Toscana. Il 10 Gennaio 2017 Marco Santi Guerrieri a seguito di forzature per l'ingresso nel partito di soggetti indegni di esserne tesserati e del diniego ad indire gli auspicati congressi provinciali di FDI concordati con il commissario regionale si dimette da : Segretario provinciale di FDI, da dirigente nell'assemblea Nazionale e Responsabile Nazionale Dipartimento Immigrazione e Sicurezza. Nel Giugno 2018 da dirigente provinciale di MNS ( Movimento Nazionale per la Sovranità) aderisce come sostenitore nella Lega. Nel 2019 su richiesta del commissario provinciale di Lega e' candidato alle amministrative del comune di Capannori dove sfiora il risultato per soli 5 voti risultando primo dei non eletti. Nel 2020 Guerrieri, presidente della Libera Associazione Cittadina di Lucca Ti Voglio bene (anp) , mantiene attiva la tessera con Lega Nel 2021 Guerrieri, presidente della Libera Associazione Cittadina di Lucca Ti Voglio bene (anp), rinnova per l'anno in corso la tessera con Lega . MARCO SANTI GUERRIERI: " VI RICORDO l'appuntamento per le elezioni amministrative per il COMUNE DI LUCCA 2022 dove saro' candidato al consiglio comunale con il centro destra. Ricordatevi soprattutto di chi per Lucca in fatto di Sicurezza, Immigrazione, Rom e dedicandosi al Commercio, alle piccole imprese e ai problemi dei quartieri cittadini ci ha MESSO LA FACCIA con i FATTI e non con le chiacchiere. Vi aspetto.

Lascia un commento