• 19 Giugno 2021 16:50

Santi Guerrieri – Ho vergogna per non dire “schifo”

DiMarco Santi Guerrieri

Ott 26, 2018

I fatti di cronaca nera di questi giorni non paiono minimamente sfiorare il comune senso del pudore della giunta Tambellini , in ossequio questa sera al filantropo dell’accoglienza diffusa Don Biancalani . Cosi Marco Santi Guerrieri , commissario provinciale del Movimento Nazionale per la Sovranità #MNS , timbra come inopportuna per non dire impietosa la presenza del prete pistoiese nella nostra città.
Non è un problema unicamente politico ma soprattutto di civiltà, precisa Guerrieri che sarà presente all’incontro , in quanto è cosa nota che l’alcova di Don Biancalani è stata oggetto di ripetute perquisizioni da parte della PS poichè domicilio di spacciatori e per non farsi mancare altro degli ispettori sanitari che ne hanno decretato la chiusura. #Clandestini,#irregolari e brutti ceffi con permessi scaduti , pare abbiano un papabile quieto vivere da quelle parti. Il nigeriano Oko Debe Ezeoba, detto “God is Good “ Dio è buono” ennesimo arrestato per spaccio di eroina , era anch’esso ospite nella chiesa di San Nicolò a Ramini.
E’ morta da pochi giorni una ragazza di sedici anni, è morta per mano di un gruppo di animali d’importazione che dopo averla rimpinzata di droga l’hanno prima ripetutamente stuprata e poi uccisa. La mano è quella degli spacciatori nordafricani, la mente quella del permissivismo e della bontà d’animo di coloro che a son di pacche sulle spalle vorrebbero far passare lo spaccio di droga di taluni anche se recidivi come un esigenza dettata dalle regole della sopravvivenza.
È proprio Don Biancalani in una delle tante sue esternazioni a mezzo stampa a darcene prova giustificando il sequestro di alcuni grammi di droga all’interno della sua struttura come cosa non grave, modica quantità, insomma uno schizzo, uno spino, una canna .
E cosa dire della sfiorata tragedia a son di coltellate fra alcune risorse ospiti nella struttura? Solo un “ gesto marginale” dichiara il prete in un intervista rilasciata alla stampa.
Solidarietà tout court? Una butta bestia quando ad interporsi unico interlocutore e’ il tornaconto politico.
Marco Santi Guerrieri #SantiGuerrieri Commissario Movimento Nazionale Lucca
Discussione su Terranostra al link https://www.facebook.com/groups/terrenostre/permalink/2092863317399946/


Marco Santi Guerrieri

Il 16 di Dicembre 2012 Marco Santi Guerrieri aderisce alla adunata di Giorgia Meloni per la costituzione di un nuovo soggetto politico e su incarico della stessa nel Gennaio 2013 costituisce a Lucca il primo circolo territoriale di Fratelli d'italia della Toscana. Il 10 Gennaio 2017 Marco Santi Guerrieri a seguito di forzature per l'ingresso nel partito di soggetti indegni di esserne tesserati e del diniego ad indire gli auspicati congressi provinciali di FDI concordati con il commissario regionale si dimette da : Segretario provinciale di FDI, da dirigente nell'assemblea Nazionale e Responsabile Nazionale Dipartimento Immigrazione e Sicurezza. Nel Giugno 2018 da drigente provinciale di MNS ( Movimento Nazionale per la Sovranità) aderisce alla Lega. Nel 2019 su richiesta del commisssario provinciale di Lega e' candidato alle amministrative del comune di Capannori dove sfiora il risultato per soli 5 voti risultando primo dei non eletti. Nel 2020 prosegue l'attività sul territorio in Lega. Nel 2021 prosegue incessante l'attività politica in Lega in prospettiva delle amministrative di Lucca 2022