PRIMARIE FRATELLI D’ITALIA 22-23 FEBBRAIO – PROPOSTI I NUOVI LOGHI CHE VERRANNO VOTATI

DiMarco Santi Guerrieri

Gen 28, 2014

Pubblicato il 28 gennaio 2014 da Marco Santi Guerrieri

Sono stati scelti i simboli che saranno votati dal popolo di Destra il prossimo 22-23 febbraio 2014 . Sono stati svelati  a Cagliari nel corso di una conferenza stampa. Non è stato facile trovare informazioni in merito. Tra le oltre 100 varianti che la pagina Facebook,  aveva ricevuto e posto in votazione  ne sono state scelti 8.
AN6 AN5

Alcuni di questi sono molto simili tra di loro ed emerge quindi l’intenzione dell’attuale gruppo dirigente, oltre che della base che si è espressa sulla Rete. Importante è la presenza in tutti questi della storica fiamma tricolore, delle sette proposte in campo, infatti, non ce n’è una che sia priva di una raffigurazione della fiamma.

AN1

La soluzione più classica è quella che riprende il vecchio simbolo aennino. In alto, al posto di Alleanza Nazionale, è stato messo il nome “Fratelli d’Italia”. Un’altra soluzione proposta è quella di mettere il famoso nodo, simbolo del partito della Meloni e di Crosetto, e collocare al centro la fiamma. Gli altri sono tutti molto simili ai primi due.

AN3Si differenziano solamente due loghi. Uno che sembra una variante  del logo 3D visto prima, che scrive il nome riducendo al minimo le maiuscole, inserisce la dicitura “Alleanza nazionale” su una fascia grigia al di sotto del semicerchio blu. La modifica più rilevante, però, riguarda la fiamma, sempre piazzata nella parte inferiore bianca: non viene proposta infatti nella versione tradizionale, ma in una che ricorda quella del Progetto Nazionale di Puschiavo.

AN2

L’ultima versione, invece, è quella più “innovativa”: il fondo, infatti, è tutto blu, sempre con un sentore tridimensionale, a giudicare dalle sfumature che danno l’idea di un fondo curvo e lucido. La scritta “Alleanza nazionale” è traforata su una striscia bianca, posizionata a metà del cerchio: in alto resta il nome in carattere bastone, bianco ombreggiato, mentre al di sotto c’è una fiamma tricolore di forma del tutto diversa, con tre “onde” a dare l’impressione delle vampe. Indubbiamente appare la soluzione più ardita ma difficilmente verrà scelta. Sicuramente dal prossimo febbraio la fiamma tornerà.

AN3

Marco Santi Guerrieri

Il 16 di Dicembre 2012 Marco Santi Guerrieri aderisce alla adunata di Giorgia Meloni per la costituzione di un nuovo soggetto politico e su incarico della stessa nel Gennaio 2013 costituisce a Lucca il primo circolo territoriale di Fratelli d'Italia della Toscana. Il 10 Gennaio 2017 Marco Santi Guerrieri a seguito di forzature per l'ingresso nel partito di soggetti indegni di esserne tesserati e del diniego ad indire gli auspicati congressi provinciali di FDI concordati con il commissario regionale si dimette da : Segretario provinciale di FDI, da dirigente nell'assemblea Nazionale e Responsabile Nazionale Dipartimento Immigrazione e Sicurezza. Nel Giugno 2018 da dirigente provinciale di MNS ( Movimento Nazionale per la Sovranità) aderisce come sostenitore nella Lega. Nel 2019 su richiesta del commissario provinciale di Lega e' candidato alle amministrative del comune di Capannori dove sfiora il risultato per soli 5 voti risultando primo dei non eletti. Nel 2020 Guerrieri, presidente della Libera Associazione Cittadina di Lucca Ti Voglio bene (anp) , mantiene attiva la tessera con Lega Nel 2021 Guerrieri, presidente della Libera Associazione Cittadina di Lucca Ti Voglio bene (anp), rinnova per l'anno in corso la tessera con Lega . MARCO SANTI GUERRIERI: " VI RICORDO l'appuntamento per le elezioni amministrative per il COMUNE DI LUCCA 2022 dove saro' candidato al consiglio comunale con il centro destra. Ricordatevi soprattutto di chi per Lucca in fatto di Sicurezza, Immigrazione, Rom e dedicandosi al Commercio, alle piccole imprese e ai problemi dei quartieri cittadini ci ha MESSO LA FACCIA con i FATTI e non con le chiacchiere. Vi aspetto.

Lascia un commento