Archivi tag: sichi

Marco Santi Guerrieri -attacca il prefetto sull’invasione dei clandestini

Santi Guerrieri attacca il prefetto sull’invasione di clandestini. E ha ragione

18″La paura fa 90, lacrime di coccodrillo in vista delle amministrative fra Tambellini e Sichi”. Esordisce ironicamente il candidato a sindaco di Lucca Marco Santi Guerrieri affrontando il tema dell’invasione di clandestini cui è stata sottoposta ed è sottoposta ancora oggi grazie al prefetto, la città di Lucca. “E’ di questi giorni la notizia che il sindaco Tambellini in procinto di avviarsi al prossimo giro di boa per le amministrative  di Lucca 2017 – incalza Guerrieri – sia seriamente preoccupato  della polveriera umana stipata  all’interno del campo della CRI in via delle Tagliate. (Leggi l’articolo completo ) 

 

Marco Santi Guerrieri – Un italiano su quattro a rischio poverta’.

Istat,  il 28,7% delle persone residenti in Italia, nel 2015, è a rischio di povertà o esclusione sociale.

Qui la prima parte basata sui dai dati ISTAT , dalla frode del business sull’immigrazione al meretricio pubblico ai danni degli italiani.  Anche alla nostra città ,  Lucca non ne e’ immune.
(parte1)

14449019_10154637056774165_6854694033900694333_n
Portavoce di Fratelli d’italia a Lucca , con impegno,determinazione,prima gli italiani. #santiguerrieri

Da tempo denuncio il pressappochismo del comico fiorentino nel dipingere  la realtà quotidiana del nostro paese. Come può un primo ministro assieparsi dietro il non vedo, e il non sento  quando diciassette milioni di italiani  poco meno del doppio del numero degli immigrati che attualmente sono ospiti nel nostro paese brancolano nel tunnel della miseria più totale. Falcidiati i diritti sociali, economici, culturali di chi italiano di nascita e di cuore , di tradizione e  civiltà  quotidianamente vengono ad interfacciarsi con le orde di clandestini,irregolari e senza fissa dimora.

Anche Lucca non sfugge a questa logica, basti vedere le classifiche per l’assegnazioni degli alloggi popolari (ERP)  a tutto svantaggio degli italiani con punte percentuali superiori al 60% a favore degli ultimi arrivati.               ( Per visualizzare l’intera  trasmissione fai click qui )

_dsc0096

Genti , questi ultimi arrivati, pretenziosi, arroganti e  fancazzisti, capaci solo di rivendicare diritti , case, danaro e privilegi nel nome di una minoranza  di comodo unicamente utile per il Business delle cooperative rosse , da portare poi gradualmente a votare partito democratico.  Questo e il progetto della sinistra italiana.

screen-shot-10-30-16-at-08-39-am
La Prefettura insiste ,alla faccia della trasparenza ed il rispetto per i Cittadini

Sono i numeri a parlare, se chi fugge la guerra quella vera,  venisse a bussare ai nostri confini, mai nessuno ne vieterebbe l’accoglienza.             A far parlare di sé dovrebbero essere soprattutto i flussi migratori provenienti dalla Siria  al primo posto in Europa  e a seguire Afhganistan e Iraq,  ma di questi migranti in Italia le percentuali  complessive oscillano a poco più dell’1%.Infatti realtà italiana è ben diversa. Stando ai numeri finali del Viminale, restano infatti in testa i flussi provenienti dall’ Eritrea seguiti da Nigeria  e a seguire  Somalia , Sudan , Gambia ,Mali Senegal , Bangladesh e Marocco .

IMG_20151205_160232 (1)
Business sugli immigrati, anche Lucca e’ CONTAMINATA #santiguerrieri

Qualcosa non torna. Forse quelle popolazioni che fuggono realmente la guerra  e che  niente andrebbero a togliere agli  italiani  non offrono sufficienti requisiti per rimpinzare i portafogli dei soliti noti?

 

Marco Santi Gu20160618_102519errieri 
Portavoce di Fratelli d’Italia Lucca
                          Hai una segnalazione da fare, mandami   un messaggio  su Facebook o una e-mail                    a: sos@fratellid’italia.lucca.i

 

 

Marco Santi Guerrieri – Le lacrime di coccodrillo del Prefetto Cagliostro.

Lacrime di coccodrillo per il Prefetto Cagliostro ed il Sindaco Tambellini . 

14449019_10154637056774165_6854694033900694333_n
Marco Santi Guerrieri ,Portavoce Comunale e responsabile nel Dipartimento Nazionale di Fratelli D’Italia per l’Immigrazione e sicurezza del territorio.
clandestino 900
Alla faccia degli italiani, dei piu’ bisognosi, … alla faccia delle piu’ elementari regole del buon senso..

Ieri pomeriggio in consiglio comunale e’ stato tutto un piangere di lacrime di coccodrillo, piangeva il sindaco Tambellini , piangeva il Prefetto.. tutto questo pianto per non dire niente.
Fratelli D’Italia, non retrocede un passo su quanto detto gia’ nel Maggio 2015 per le regionali toscane.                     ” Campo ROM e tendopoli della CRI alle Tagliate dovranno essere smantellati con la massima urgenza , una bomba ad orologeria a 100 metri dalla citta’ ”                            
Fantasiose le teorie per cui il Prefetto Cagliostro  proprio ieri lanciava l’allarme dell’insostenibilità “immigrati” nella nostra città. Vero in parte che di fatti gravi non se ne sono verificati  , ma altrettanto vero che all’interno del campo della Croce Rossa alle Tagliate spesso si sono verificati episodi di violenza e non sempre sono bastati semplici cerotti per rimettere in carreggiata i malcapitati. (Leggi.. )..  ma anche risse sedate con l’intervento della PS all’interno del campo dell CRI allora leggi l’ articolo pubblicato sulla Nazione ( Leggi …)
Per non farsi mancare niente , al di la del nuovo bando di questi giorni con il quale la Prefettura sta cercando di fare incetta di immobili e nuovi ” volenterosi”  disposti ad ospitare ulteriori orde di migranti solo 15 giorni fa la “Prefetta”  nel silenzio più totale , piazzava ben altri 10 migranti a San Pietro a Vico.  Solo Fratelli d’italia, dietro una segnalazione , denunciava alla stampa l’ennesima  follia . (leggi …)

Ma veniamo ai fatti, come ho avuto modo di trasmettere alla Gazzetta di Lucca, che mai avrebbe potuto dedicare miglior titolo di quello posto in testa al mio articolo di Ieri pomeriggio. (leggi…)
Niente poteva essere piu’ appropriato del titolo che la Gazzetta di Lucca ha deciso  a corredo del nostro articolo.                                                     Il prefetto in consiglio comunale, quando la paura fa… migranti

oltreserchio
Non sono rari, e’ accaduto anche a Lucca, che scalmanati, presuntuosi , ospiti nel nostro paese, pretendessero migliori condizioni ,spaccando tutto o invadendo strade ed interi quartieri , vista la lunga villeggiatura che avrebbero dovuto trascorrere in Italia.

“Migranti, clandestini, illegali, profughi, mi domando di chi e di cosa si voglia andare ancora a parlare in consiglio comunale”. Con queste parole Marco Santi Guerrieri portavoce di Fratelli d’Italia commenta la presenza della prefetta nella seduta di oggi: “Dopo che la Prefettura di Lucca, per anni, con la complicità degli amministratori locali ha permesso l’ingresso nel nostro Comune di un numero di migranti di ben oltre il triplo rispetto al consentito dalle norme migranti/popolazione, ecco che oggi dopo manifestazioni di piazza, comunicati, presidi promossi da Fratelli d’italia a Lucca, ecco che il prefetto Cagliostro viene invitato dal consiglio comunale a riferire sia sul presente relativamente la sicurezza del territorio che sul futuro relativamente il reale numero di immigrati che “spiaggerà” ulteriormente sul comune di Lucca”.

littleE’ di questi giorni – prosegue Santi Guerrieri – il tentativo di violenza di un extracomunitario ai danni di una barista nell’area del palasport ed ecco che la propaganda pre-elettorale dei dissidenti del Pd lucchese dice la sua mettendo le mani avanti sulle problematiche cittadine in fatto di sicurezza , guarda caso dopo che le pagine della cronaca cittadina sono state infestate per mesi dalle loro faide interne offrendo il peggio del peggio di se stessi. E’pertanto opportuno che il centrodestra, tutto, al di la dei comunicati alla stampa inizi seriamente a contarsi proprio per contrastare con sinergie comuni i temi di ordinaria follia con i quali questa giunta ci ha obbligato a convivere. Occorre non solo condivisione di idee ma anche di intenti, azione e sinergie comuni. I comunicati alla stampa da soli non portano a niente”.

marco parcheggi
LEGALITA’e DIRITTO non possono scendere a compromessi con nessuno
marco rom
Basta con l’incivilta’, le soluzioni ci sono, i campi vanno chiusi

Appello alle forze politiche del centro destra “Voglio lanciare un appello alle forze politiche del centrodestra – conclude l’esponente di Fratelli d’Italia – proprio prendendo spunto dagli ultimi e prossimi accadimenti in fatto di migranti e di ordine pubblico in generale . Per contrastare ulteriori presenze, unica via quella di richiedere a chiunque ospiti migranti tramite bandi pubblici, a rendicontare dettagliatamente tutte le spese sostenute, cosa che oggi, nel silenzio piu’ totale non avviene . Fratelli d’Italia propone la LEGGE ANTI-TRUFFA  ( Leggi…) per la quale e’ gia’ iniziata la raccolta delle firme per la proposta di Legge parlamentare di iniziativa regionale.

Ritengo questa un’occasione ampiamente condivisibile non solo sulla carta ma soprattutto per le vie cittadine, da tutte le forze politiche del centrodestra che vogliano riconoscersi in tal nome”.

Marco Santi Gu20160618_102519errieri 
Portavoce di Fratelli d’Italia Lucca                               Hai una segnalazione da fare, mandami   un messaggio  su Facebook o una e-mail                    a: sos@fratellid’italia.lucca.it


Marco Santi Guerrieri – PROBLEMI DI ORDINE PUBBLICO

Lucca 8 Ottobre 2015 ,
EMERGENZA PERICOLOSI ASSEMBRAMENTI NEL COMUNE DI LUCCA .
Guerrieri immigrati LAN_20151010_LUCCA_53 p
E’ indispensabile che il sindaco Tambellini con un ordinanza all’insegna dell’ordine pubblico vieti assolutamente che gli immigrati tramite la prefettura siano ospitati a gran numero in singole strutture . Infatti senza specifici controlli permanenti ed in aree spesso isolate come quella di Nozzano , Maggiano, altre , potranno sicuramente accadere disordini con conseguenti rischi per la popolazione.
Da non sottovalutare in oltre una guerra fra le troppe “ etnie” che gravitano sul territorio di Lucca e della sua Provincia e che prima o poi porteranno a gravissimi disordini. Il territorio e’ gia stato diviso , lottizzato, abbiamo i parcheggi occupati dei nigeriani , venditori abusivi prevalentemente senegalesi , pusher e spacciatori di droghe magrebini , ….. ora prendiamo Africani , Nomadi , sudamericani , Albanesi, Cinesi, Indiani ed arabi di vario genere… mettiamoli tutti
 assieme  , aspettiamo che si integrino a modo loro … e il botto e’ fatto.

marco santiContatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’          ( qui

 

#Santiguerrieri

Marco Santi Guerrieri – clandestini , voli pindarici per definirli migranti

12042920_10153670891989165_7564388324364144798_nGUERRIERI NO AD ALTRI IMMIGRATI NELL’OLTRESERCHIO.
FANNO voli pindarici e poi giocano allo scaricabarile: è senza appello il giudizio di Marco Santi Guerrieri, segretario comunale di Fratelli d’Italia, sull’amministrazione Tambellini sul tema degli immigrati che continuano a affluire senza sosta a Lucca. Il previsto arrivo a Maggiano di altri 14 immigrati, secondo l’esponente di Fratelli d’Italia che annuncia iniziative in zona, porta il territorio oltre il limite di saturazione (un immigrato ogni 264 cittadini) e testimonierebbe l’ipocrisia della sinistra sul tema. «Nell’Oltreserchio ad agosto – spiega – si era scatenato il putiferio con la popolazione allarmata dall’arrivo di 40 immigrati e fu proprio il consigliere Pd Enrica Picchi, che temendo una irreparabile frattura nello storico bacino elettorale della sinistra dell’Oltreserchio, suggerì a chi di dovere di fare un rapido dietrofront per precisare che i parametri di un migrante ogni 600 abitanti erano stati disattesi. Strano modo di intendere la matematica: se 40 per la giunta lucchese erano troppi ora 34 vanno bene?». Ma per Santi Guerrieri siamo oltre il limite delle presenze in tutto il territorio comunale secondo gli stessi parametri del governatore Rossi e che prevedono un immigrato ogni 600 abitanti. Tenendo conto di quelli presenti alla Croce Rossa di via delle Tagliate, in modo sistematico da mesi a Lucca, nonostante gli smistamenti, il rapporto è di 1 a 350. Per Santi Guerrieri sulla vicenda profughi anche la Prefettura porta delle responsabilità precise. «Il Prefetto Cagliostro – spiega – in questi giorni ha inteso annunciare l’impossibilità di trasferire parte dei migranti che alloggiano alla Cri in strutture del centro storico ritenendo tale soluzione non idonea, per poi spedirne altri 14 nell’Oltreserchio, che già ne ospita 20, e confermando la teoria che i ghetti meglio tenerli ben lontani dalle mura».

Marco Santi Guerrieri – no ad altri clandestini nell’oltreserchio.

Oltreserchio e gli extracomunitari: si infuria Santi Guerrieri (FdI)

guerre

La questione della collocazioni di immigrati, profughi, extracomunitari o clandestini che dir si voglia, fa infuriare il segretario comunale di Fratelli d’Italia, Marco Santi Guerrieri. Ecco il suo velenoso intervento.
Che il sindaco fosse nel pallone e non sapesse piu’ che pesce andare  a prendere dopo le dichiarazioni del prefetto Cagliostro lo scorso Agosto al riguardo dei  40 migranti da “parcheggiare “  nell’oltreserchio era cosa nota.
Difatti nonostante la riduzione da 40 a 20 migranti da ospitare in una struttura nei paraggi di Nozzano  rieccoci da punto e da capo.
Il sovraffollamento delle strutture della CRI di Via delle Tagliate  avrebbe portato al collasso ed allo scontro sociale  era scontato da tempo .
Infatti alla  fine di Agosto  avevo pubblicato a mezzo  stampa un comunicato denunciando che il comune di Lucca non era in grado di assorbire altri extracomunitari e che comunque il numero complessivo dei presenti era ben oltre i limiti di legge.
Gli extracomunitari ospitati  nel territorio del comune di Lucca infatti  erano palesemente  da sommare a quelli presenti in via delle Tagliate nei locali della Croce Rossa . E’ di questi giorni che con un ennesimo grido d’allarme  ho riproposto all’attenzione della cittadinanza  il  pericolosissimo rapporto cittadino / migrante di 1 a 350 .  Infatti  dai cancelli della CRI i circa 130 extracomunitari ospitati  entrano ed escono a piacimento sia di giorno che di notte fino a tarda ora  e’ quindi  innegabile che questi soggetti  siano da sommare  agli altri presenti e liberamente circolanti sul territorio del Comune di Lucca.
A complicare le cose e per non farsi mancare niente  anzichè cercare una soluzione ci ha pensato  l’Assessore Antonio Sichi che con un comunicato della scorsa settima pubblicato  su La Nazione ha cercato di prendere le distanze dalla tragedia che sta incombendo su Lucca in fatto di extracomunitari , denunciando  che Lucca e’ all’ 85% della massima capienza prevista per legge e  dimenticando che proprio lui ha sempre fatto orecchie da mercante ad ogni grido d’allarme.
Ma veniamo al nodo  della questione, il Prefetto  Cagliostro proprio in questi giorni ha inteso per salvare la citta’ dal’invasione dei  migrati   fare due cose : annunciare a mezzo stampa  l’impossibilita’ di  trasferire   parte dei migranti che alloggiano alla CRI  in strutture del centro storico  a  Lucca  ritenendo  tale soluzione non idonea  in quanto il rapporto di 1/600 pienamente rispettato  ( strana matematica la sua ) , per poi spedire altri 14 migranti nell’Oltreserchio  che gia’ ne ospita 20 , confermando la  teoria da me sempre sostenuta   che i ghetti se ci devono essere meglio tenerli ben lontani dalle mura della citta’ .
Da tenere presente che  gia’ nell’oltreserchio ad Agosto  si era scatenato il putiferio fra la popolazione allarmata dall’arrivo di ben 40 immigrati in una struttura di Nozzano  e  fu proprio per bocca della Consigliera della Maggioranza PD  Enrica Picchi , che temendo una irreparabile frattura  nello storico bacino elettorale della sinistra  dell’Oltreserchio  suggeri’ a chi di dovere di  fare un rapido dietro front sui sani principi del “ cattocomunismo “ imperante e buonista della sinistra lucchese , prendendo assolutamente per buoni gli stessi  regolamenti  regionali tanto combattuti da  Fratelli d’Italia ,  per precisare che i parametri di un migrante ogni 600 abitanti  erano stati disattesi e quindi che 20 erano anche troppi  ma sopportabili per una piccola   comunita’ di circa 9000 abitanti.  
Strano modo di intendere la matematica questa, in quanto se 40 per la giunta lucchese erano troppi ora 34 vanno bene ? 
Infatti i 14 immigrati “ pindaricamente “ chiamati “Migranti” dalla amministrazione comunale , dovrebbero alloggiare presso la ASL di Maggiano ( ex ospedale psichiatrico ) ,  ed in molti sono a sostenere che saranno ospitati dalla “cooperativa la Salute”  che opera in quell’area.
Da notare che fra la struttura di Nozzano e quella prevista a Maggiano   corrono circa 500  metri   locandosi in un  piccolissimo territorio di circa 9000 abitanti. 
Tradotto in  numeri  l’Oltreserchio ospiterebbe un immigrato ogni  264  cittadini , ampiamente piu’ del doppio consentito dalla norma, ,  situazione insostenibile  e fatto unico nel suo genere  nell’area comunale di Lucca e, che noi di Fratelli d’Italia  contrasteremo  fortemente con azioni di vario genere.
 Insomma una ennesima batosta per l’oltreserchio, terra abitata da cittadini di serie “ B”  , ricettacolo di mille problematiche  alla “ merce’ ”  degli  umori  di chiaro indirizzo politico .
E’ ora di dire basta a queste sovrapposizioni di eventi, che contaminano il vivere quieto degli abitanti .
In questi giorni  abbiamo intrapreso contatti con la popolazione residente  nell’Oltreserchio per organizzare un comitato cittadino 
Salvo  ripensamenti  da parte del comune  procederemo con azioni    permanenti , anticonformiste e all’occorrenza anche fortemente politicizzate.
A tutela  della cittadinanza  il comitato  annuncia l’apertura su  facebook del gruppo pubblico  “ benvenuti nell’oltreserchio “ , qui qualunque segnalazione, idea e adesione sara’ debitamente presa in considerazione.
Fratelli d’Italia Lucca

Leggi l’articolo completo su la ” Gazzetta di Luccca ”  fai click ( qui ) 

Marco Santi Guerrieri – la stecca deve essere abbattuta

No alle case di Pontetetto per le emergenze sociali.
Temi insindacabili , avanti tutta uniti e a testa bassa .
La protesta di piazza e l’unica soluzione accettabile per ottenere la giusta visibilita’ su un determinato problema. Il quartiere giardino deve trovare i necessari spazi di protesta, per riscattare le promesse ricevutek e non mantenute dall’amministrazione comunale.

12009582_10153657406704165_4085255633353106537_nVOGLIA di protestare. Di dire basta. Di reagire. Al bar Giardino di Pontetetto, si sono ritrovati una sessantina di residenti di uno dei quartieri più problematici della prima periferia, finito agli onori della cronaca anche nei giorni anche grazie a un servizio di Rete4 nella trasmissione «Dalla vostra parte» di Paolo Del Debbio. Il tema, come sempre, è stato quello della richiesta di abbattimento della stecca del quartiere Giardino, ovvero di un caseggiato fatiscente che secondo il contratto di quartiere firmato dal Comune in epoca Favilla doveva essere distrutto per recuperare lo spazio a servizio del quartiere. Un impegno che l’amministrazione Tambellini intende disattendere per utilizzare gli appartamenti (dopo averli ristrutturati) gli appartamenti per le emergenze abitative. Una prospettiva rigettata in toto dagli abitanti che non escludono anche proteste clamorose. Ma nella serata, c’è stato spazio ache per una ricognizione sugli altri problemi della zona, dalle fognature al traffico, tanto per dire. Presenti numerosi esponenti del centrodestra. Da Marcella Maniglia e Andrea Baccelli della Lega Nord passando per Fabio Barsanti di Sovranità e CasaPound per finire con Marco Santi Guerrieri di Fratelli d’Italia.

12006357_10153653837039165_8716321104786371216_n

L’INTENZIONE manifestata chiaramente dai tanti interventi è di andare avanti nella protesta. «Ci sono grandi problematiche che l’amministrazione non considera – commenta Maniglia della Lega Nord – si rischia una guerra tra poveri che il Comune sfrutta per mettere una contro l’altra le persone». Duro anche Fabio Barsanti presente per Sovranità e accompagnato anche dai ragazzi di CasaPound. «A tutti coloro che pontificano sull’accoglienza o sui diritti per tutti tranne che per gli italiani, e lo fanno molto spesso da situazioni più che agiate – spiega – farei girare i quartieri più o meno problematici delle città per rendersi conto e toccare da vicino gli innumerevoli e seri problemi che possono avere; le difficoltà che nonostante l’impegno e la determinazione hanno nell’ottenere ascolto e soluzioni da parte delle istituzioni».

PER Santi Guerrieri di Fratelli d’Italia è tempo di proteste anche clamorose. «Non escludiamo blocchi stradali – aggiunge – c’è l’intenzione di stare vicini a questi abitanti da parte di tutte le forze politiche del centrodestra. La Stecca va abbattuta, il Comune non può rimangiarsi la parola data in un quartiere oltretutto saturo di problemi».
Fabrizio Vincenti

marco santiMarco Santi Guerrieri,Coordinatore Fratelli d’italia Lucca.(Contattalo)

Marco Santi Guerrieri”bollino rosso per l’Assessore Sichi

11999008_10153654634654165_8900858139107645285_n

Passata la processione e le sfilate propagandistiche a piedi nudi della sinistra radicale lucchese , l’Assessore Sichi cerca di prendere le distanze dalla tragedia che sta incombendo su Lucca al riguardo della presenza di extracomunitari ( che Lui continua a chiamare pindaricamente profughi ) fa ” autogol” e mi domando … perche’ continua a tenere fuori dal conto gli extracomunitari collocati alla Croce Rossa di via Delle Tagliate.?
La risposta e’ ovvia non siamo infatti all’85% della massima capienza consentita per legge come asserito dall’ assessore (che a Luglio rassicurava a mezzo stampa tutto sotto controllo ) ma praticamente al doppio . Se il rapporto abitanti deve essere di 1 immigrato ogni 600 abitanti a Lucca considerati i ” parcheggiati” presso la tensostruttura della Croce Rossa Lucca supera il limite di 1 ogni 325 abitanti. BOLLINO ROSSO PER L’ASSESSORE SICHI.

Marco Santi Guerrieri – IMMIGRATI- Lucca più del doppio del limite massimo previsto

Accoglienza rifugiati, Santi Guerrieri (Fdi): “A Lucca più del doppio del limite massimo previsto”

guerrieri e laura sartini littleE’ ancora polemica per la partecipazione dei migranti alla Luminara di domenica e sulle politiche di accoglienza del Comune di Lucca. A intervenire è Marco Santi Guerrieri (Fratelli d’Italia): “Passata la processione e le sfilate propagandistiche a piedi nudi della sinistra radicale lucchese – dice Santi Guerrieri – l’assessore Sichi con una comunicazione a mezzo stampa di questi giorni cerca di prendere le distanze dalla tragedia che sta incombendo su Lucca al riguardo della presenza di extracomunitari, che lui continua a chiamare pindaricamente profughi, fa autogol e mi domando: perché continua a tenere fuori dal conto gli extracomunitari collocati alla Croce Rossa di via Delle Tagliate? La risposta è ovvia. Non siamo infatti all’85 per cento della massima capienza consentita per legge come asserito dall’assessore (che a luglio rassicurava a mezzo stampa che era tutto sotto controllo) ma praticamente al doppio”.
“Se il rapporto abitanti deve essere di un immigrato ogni 600 abitanti – conclude Santi Guerrieri – a Lucca, considerati i parcheggiati alla tensostruttura della Croce Rossa Lucca supera il limite di 1 ogni 325 abitanti. Bollino rosso per l’assessore Sichi”.

Fratelli d’Italia Lucca

Leggi l’articolo completo su “Lucca in diretta”  ( qui ) 

Marco Santi Guerrieri – mediaset al quartiere giardino.

12009668_10153641888929165_4192466825934550705_nIl 9 di Settembre la troupe di mediaset e’ arrivata a Lucca presso il quartiere Giardino a Pontetetto, chiamata dagli abitanti e da Fratelli d’Italia Lucca. I residenti, da anni vengono presi in giro dall’amministrazione Locale. Il problema e’ la “stecca” un edificio fatiscente che doveva essere abbattuto secondo gli accordi presi con il ” quartiere” ed invece l’amministrazione Tambellini ha fatto marcia indietro ritenendolo prezioso vista l’emergenza case.

vai al filmato ( qui ) 

Il 9 di Settembre la troupe di mediaset e’ arrivata a Lucca presso il quartiere Giardino a Pontetetto, chiamata dagli abitanti e da Fratelli d’Italia Lucca.I residenti, da anni vengono presi in giro dall’amministrazione Locale.Il problema e’ la “stecca” un edificio fatiscente che doveva essere abbattuto secondo gli accordi presi con il ” quartiere” ed invece l’amministrazione Tambellini ha fatto marcia indietro ritenendolo prezioso vista l’emergenza case.L’idea della Giunta e’ quello di asservirlo in parte a “parcheggio” per nomadi,clandestini,profughi e/o migranti qual dir si voglia. Fratelli d’ Italia gia’ a Maggio 2015 sichiero’ a difesa dei concittadini di questo quartiere, lo stesso Portavoce Comunale Marco Santi Guerrieri organizzo’ la visita della Giorgia Meloni proprio in questo quartiere per sensibilizzare opinione pubblica e giunta.Oggi siamo giunti dallo scontro dialettico ai fatti, da qui in poi si procedera’ a testa bassa e senza indugio. #santiguerrieri#lucca

Fratelli d’ Italia gia’ a Maggio 2015 sichiero’ a difesa dei concittadini di questo quartiere, lo stesso Portavoce Comunale Marco Santi Guerrieri organizzo’ la visita della Giorgia Meloni proprio in questo quartiere per sensibilizzare opinione pubblica e giunta.Oggi siamo giunti dallo scontro dialettico ai fatti, da qui in poi si procedera’ a testa bassa e senza indugio.

Marco Santi Guerrieri – ORA VANNO BLOCCATI GLI ARRIVI

IMMIGRATI ORA VANNO BLOCCATI GLI ARRIVI A LUCCA , altro che lavori socialmente utili – NO AL NUOVO INSEDIAMENTO DI MAGGIANO ( Lucca)

In poco tempo si è registrato un aumento del 51 per cento
NUOVI arrivi di immigrati in città, non se ne può più. Il sindaco Tambellini e l’assessore Sichi chiedano una sospensione al prefetto. E’ quanto chiede il segretario comunale di Fratelli d’Italia, Marco Santi Guerrieri. «Nonostante una serie di peripezie matematiche dell’assessore Sichi durante il Consiglio comunale del 7 luglio scorso – attacca Santi Guerrieri – per sminuire la tragica realtà dell’emergenza a fronte di nuovi arrivi, alla fine ha fornito un totale di 125 «migranti» presenti nel territorio comunale. Al 25 luglio il totale degli extracomunitari è salito a 189. Praticamente 64 nuovi arrivi, un aumento del 51 per cento in poco tempo». Santi Guerrieri ricorda che nella tensostruttura della Croce Rossa di via delle Tagliate si è passati dalle 11 presenze di aprile alle 109 di luglio: una escalation vera e propria. «La tensostruttura della Cri in questi giorni sta diventando un vero e proprio dormitorio – aggiunge l’esponente del partito di Giorgia Meloni – non più una struttura temporanea, ma un palese ripiego per disporre di posti letto e pasti caldi. E’ singolare che ora si giunga anche ad insistere per un «invio« nell’area Asl di Maggiano di extracomunitari da alloggiare presso la Cooperativa Sociale «La Salute». Venti soggetti che da aggiungere al campo nomadi di Via di Fregionaia, circa 40, ed a un numero imprecisato di «campeggiatori « tutti provenienti dal nord Africa che pernottano sulle rive del Serchio a Ponte San Pietro». «Fratelli d’Italia – aggiunge Santi Guerrieri – ritiene indispensabile che l’assessore Sichi e il sindaco Tambellini provvedano a richiedere al prefetto la sospensione degli arrivi presso il territorio comunale: è impensabile ricevere altri migranti». Duro il commento anche sull’ipotesi di lavori socialmente utili.

«SONO solo voli pindarici di una certa sinistra – attacca Santi Guerrieri – per dimostrare integrazioni mai viste in termini macrosociali, studiate al tavolino per carpire la buona fede della gente. Con i lavori socialmente utili paventati dall’assessore Sichi si apre un nuovo tragico capitolo a compimento di un progetto che non solo andrà ad incidere ulteriormente sui costi complessivi per il mantenimento degli immigrati (Inps, Inail, ecc. ) ma discriminerà ulteriormente gli italiani in situazione di indigenza o disoccupati».

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153536229019165&set=a.38306309164.45692.611934164&type=1&theater

Marco Santi Guerrieri – PETIZIONE POPOLARE – CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE ROM

rifiuti tagliateDomani sera Giovedi’ 16 dalle ore 21 alle 23.30 saremo in Piazzetta San Crtistoforo con un un tavolo ” tricolore” ( Via Fillungo angolo Via Roma) per la raccolta di Firme contro la prevaricazione di cittadini lucchesi a vantaggio dei Rom. Vi aspettiamo anche per il tesseramento di Fratelli d’Italia. Sara’ come al solito presente il responsabile di Gioventu’ Nazionale .. Vi aspettiamo, a domani

Marco Santi Guerrieri – Campi Rom – Continueremo con le ispezioni – esposto alla procura della Repubblica.

Marco Santi Guerrieri
Marco Santi Guerrieri, non mi riconosco nella politica delle   chiacchiere  ma in quella dei fatti.

Marco Santi Guerrieri ” Inaccettabile per la citta’ la situazione di illegalità, degrado e sicurezza sociale che si e’ venuta a creare nel campo nomadi di via delle Tagliate.”

 

guerrieri nomadi

O l’amministrazione comunale si decide a risolvere questa situazione passando dalle chiacchiere ai fatti.. o procederò con un esposto alla procura della Repubblica.

 

 

Il sindaco Tambellini deve sgombrare immediatamente  i campi nomadi di Via delle Tagliate  ..(e  Via della Scogliera  ) , la totale assenza delle condizioni igenico sanitarie,   , il sovraffollamento dell’area e lo sforamento delle  quote  previste per le 26 piazzole di sosta, i cumuli di immondizia fumante sprigionanti diossina a 100 metri dalle mura urbane  fra mucchi di spazzatura , carcasse di auto, bombole del gas , batterie d’auto, taniche di combustibile , dove per scaldarsi bruciano bancali in barba ai controlli ed i permessi dei vigili del fuoco .. Questa a casa mia si chiama “ Impunita’  .
rifiuti tagliateSanti Guerrieri ,”non so come la possano pensare i lucchesi che convivono quella periferia cittadina assieme ai nomadi..” Dovrò andare a chiederglielo.
Il campo del piazzale delle tagliate, originariamente indicato come “ promiscuo”  e non ad uso esclusivo dei nomadi  fu  autorizzato  per la  sosta temporanea  max 24/48 ore…  ad oggi diventato luogo di “ soggiorno a dimora”  per  i varii permessi di residenza concessi . Servito fino ad alcuni anni fa  da due contatori dell’acqua a totale carico del comune e dotato di allaccio alla rete fognaria  .. Dopo  esser costato nel corso degli anni oltre oltre due milioni di euro , nel 2013 Tambellini decise di intestare i contatori dell’acqua e le utenze per l’energia elettrica direttamente ai “residenti” , facendoli altresi’ impegnare a mettere nero su bianco un non meglio chiarito protocollo di intesa e comportamentale nel quale le famiglie si impegnavano a pagarsi le bollette della Geal ed Enel … cosa ovviamente e puntualmente  disattesa ………

marco Santi Guerrieri campo rom
Marco Santi Guerrieri al campo rom di via delle Tagliate

LUCCA non e’ degna di un amministrazione incapace di affrontare un reale problema di TOTALE INDECENZA. I campi devono essere immediatamente sfollati e chiusi…                                        Se l’amministrazione non interverrà con efficacia sul problema del campo di Via delle tagliate e Via della Scogliera … Come responsabile politico della citta’ , costi quel che costi,  mi attivero’  per ripristinare la normalità nella nostra bellissima città.

LAN_LUCCA_20150304_47

Arrestato ” NOMADE STANZIALE” , al campo di via di Fregionaia a Maggiano ( Lu) anche il campo Nomadi di Via di Fregionaia a Maggiano, fa parlare di se... dai continuiamo cosi’ … prima o poi si inseriranno nel tessuto sociale …. si ma a casa NOSTRA… QUESTA GENTE SE NE DEVE ANDARE ,…

 

Santi Guerrieri – SMANTELLARE il campo Rom di via delle Tagliate

campo via delle tagliate
Marco Santi Guerrieri artefice della visita al campo delle tagliate assieme  consiglieri regionali di FDI 
Marco Santi Guerrieri   (da la Nazione 27.02.15  articolo di Laura Sartini)
 Quattro auto «abbandonate» ,  di cui una completamente sventrata dal fuoco. Un ciclomotore il cui numero di telaio è risultato risalire a un proprietario, ma la targa a un altro.                         Rifiuti ovunque ,scheletri di elettrodomestici e roulotte da rottamare.
«Smantellare subito il campo nomadi è stata la premessa elettorale del candidato al consiglio Regionale Marco Santi Guerrieri .Troppe stranezze anche sul reale numero delle presenze rimpallate fra via della scogliera e le tagliate.
pattume tagliateUno spettacolo indecoroso, oltretutto alle porte del centro storico,e che costituisce un serio pericolo igienico sanitario anche per chi ci vive. Rifiuti bruciati o scaricati nei corsi d’acqua, qui la salute dei cittadini è a repentaglio.La zona è diventata una vera e propria discarica inquinante, con i rifiuti dati alle fiamme e abbandonati ovunque»” LA DESCRIZIONE è fedelissima, lo può constatare chiunque facendo un rapido giro della zona.”
rifiuti tagliateIeri, mentre era in corso il sopralluogo, una colonna di fumo si liberava dal centro del cumulo di rifiuti, il cattivo odore era ovunque. Il commento di Santi Guerrieri «Respiriamo diossina”.
rulotte tagliate                                      Questi non tengono pulito neanche a casa loro, senza alcun rispetto per la collettività che li ospita e che per loro spende denaro sonante». Alcuni abitanti del campo si sono avvicinati. «CI HANNO tagliato l’acqua, a qualcuno anche la luce si sono lamentati ma come si può pagare una bolletta da mille euro per l’acqua?».compose1 Santi Guerrieri ha chiesto loro di mostrar loro le bollette incriminate: quasi tutte ancora da pagare. «Se siete morosi è chiaro che gli importi lievitano. Ci si può indignare perché si è costretti a pagare le bollette? Non si può continuare a mantenervi ha sottolineato il segretario lucchese di FDI santi Guerrieri rivolto al gruppo di residenti al campo . Dovete andare a lavorare e pagare le bollette come tutti». digo ritrova motorino little                                                                                SUL POSTO ieri mattina è arrivata anche un’auto della polizia per accertare la provenienza, biunivoca appunto, del ciclomotore abbandonato.              «Le auto le hanno lasciate qui quelli che hanno trovato posto nelle case popolari hanno candidamente spiegato i rom . Non sappiamo neanche noi perché».  E per «sicurezza», aggiungiamo noi, si sono portati via anche le targhe. Una situazione che appare veramente delicata e che fa riflettere ogni giorno anche coloro che frequentano il cimitero urbano o il campo sportivo adiacente al campo nomadi. guerrieri e laura sartini littleFacciamo  un passo             indietro nel tempo ,       «LE OCCUPAZIONI abusive saranno smantellate al campo nomadi». Correva l’anno 2013, mese di Maggio, quando il primo cittadino  Alessandro tambellini rilasciò questa dichiarazione. 

compose2

Oggi le roulotte sono quasi una sull’altra: una ,due tre fino addirittura a quattro famiglie con rispettivi mezzi si accatastano in un’unica piazzola. I nuovi arrivati dovrebbero essere segnalati da chi li ospita, ma sono gli abitanti stessi del campo, rom e sinti, che ci dicono che «nessuno lo fa». La giunta lucchese delibero’ per il campo delle tagliate spese 70mila euro per rifare gli allacci, spianare il piazzale e definire le piazzole. Santi Guerrieri fa domande in giro e parlando con un residente li da anni  ottiene questa risposta  «A me hanno dato 500 euro per rifare il bagno dice , adesso è già tutto rotto. piazzale tagliate rom little
Il piazzale? Tanto chiasso quello fatto dal Sindaco Tambellini per aver gettato qualche palata di ghiaia nell’area che non è durata niente, sprofondata nel fango . Infatti il campo e’ tornato subito pieno di buche che diventano enormi pozzanghere aggiunge una donna  e i nostri bambini ci finiscono dentro.  Anzi, alzando il tono della voce vorremmo anche sapere dove sono i soldi stanziati dalla Comunità europea per il nostro campo». «Qui non si vive dice una mamma rom , ci hanno tagliato anche l’acqua, con le taniche andiamo a prenderla in città. Mio figlio si lava i denti fuori, la sera quando è buio e freddo. E anche la mattina, prima di andare a scuola, sa che deve essere in ordine». Resta un fatto precisa Marco Santi Guerrieri  « Dal 1999 a oggi ( 2015 )per il campo nomadi di via della Tagliate sono stati spesi oltre  2 milioni di euro ».  Asl e Arpat hanno ritenuto non idoneo il campo, il sindaco Tambellini  dovra’ fornire immediate risposte  in merito dando l’immediato ordine di sgombero dell’area. “

Facebook  , post  “Rom” su  Lucca ti Voglio Bene fai click qui 

Marco Santi Guerrieri,Coordinatore Fratelli d’italia Lucca.(Contattalo)

Vieni a Venezia il 7 Marzo a protestare con FDI-An tutte le info  ( QUI ) 

 

Santi Guerrieri , siamo alle comiche – nomadi scorrazzano sulle volanti della polizia

roma rom su ato polizia
Marco Santi Guerrieri. 18.02.2015 Roma, ROM  ruba un auto della polizia e va a trovare moglie e figli all’accampamento.

Marco Santi Guerrieri
Un nomade al volante di un’auto della polizia con a fianco una donna e sui sedili posteriori dei bambini.

Roma rom
Marco Santi Guerrieri, fonti locali ventilano l’ipotesi possa trattarsi di una volante usata a cinecitta’

 

 

La macchina che si ferma nei pressi di un campo rom della Capitale e l’uomo che, fingendosi poliziotto, dice scherzando ai presenti in romanaccio….

“Ao che c…. fare eh?”, prima di andar via sgommando. Il video, finito su Facebook, scatena polemiche. Dalla Questura fanno sapere che sono in corso indagini.

roma roma 2
Marco Santi Guerrieri, la strafottenza di questa gente e’ pari alla stima che riceve sul territorio .

Secondo la polizia potrebbe trattarsi di auto provenienti da un set cinematografico. Nel video si intravede una bisarca con su un’altra volante del 113. Entrambe le auto sembrano senza targa. Ma che siano auto di scena o auto destinate alla rottamazione o alla riparazione poco importa, la polemica sul web è subito scoppiata.
A portare alla luce il caso è il noto blog “Roma fa schifo”, sempre attento alle situazioni limite che accadono nella capitale. Il fatto si svolge, a quanto pare, nel campo rom della Massimina. Sono in molti a chiedersi come i nomadi siano entrati in possesso della vettura e, soprattutto, dove questa goliardata possa invece trasformarsi in qualcosa di più pericoloso. “Che succede se i rom si impossessano di qualche divisa della polizia e magari avvicinarsi a obiettivi sensibili?”, si domandano alcuni utenti. E la parola ora passa alla Questura che dovrà al più presto dare queste risposte.

Vai al link originale  ( qui ) 
Vai al link del  social  e commenta  ( qui)