Archivi tag: santi guerrieri

Santi Guerrieri – Spaccio di stupefacenti in città , i soliti volti noti tanto cari alla sinistra , magrebini , nord africani , nigeriani.

Affari d’oro a Lucca . Traffico di stupefacenti nelle mani dei fancazzisti d’oltre mare.                                                                                      Droga nascosta nei materassi della Croce Rossa , è bastato un blitz delle forze dell’ordine per  riscoprire  i volti dei  soliti noti, magrebini , nord africani , nigeriani.
Santi Guerrieri si scontra con il presidente della Cri Fasano

Così Marco Santi Guerrieri presidente dell’associazione cittadina “ Lucca Ti Voglio Bene ”  timbra i  fancazzisti d’oltremare per eccellenza  che grazie all’ uso improprio  di una struttura , quella della tendopoli della Croce Rossa a Lucca , li fanno i loro propri comodi. “Perennemente con i cancelli aperti e vari varchi perimetrali il campo , la tendopoli ben si presta per la felicità dei richiedenti asilo all’ andirivieni di amici, ospiti,clienti e pusher tanto per non farsi mancare niente. Nulla accade per caso, basti ricordare quanto fu eclatante la protesta dei volontari della CRI del maggio 2015 che scatenarono un vero e proprio putiferio relativamente gravi inefficienze sulla sicurezza dei medesimi all’interno del campo , al punto che fu formulata richiesta proprio alla Prefettura di posizionare all’interno della struttura ricettiva una postazione di polizia o carabinieri.

Una delle mie prime fisse in termini di immigrazione, ero piu’ giovane anno 2015
La mia guerra contro il campo della Croce rossa a Lucca continua

Ho combattuto per la chiusura  di quella  struttura  sin dal 2015, prosegue  Santi Guerrieri , data in cui  la CRI Lucchese viene iscritta nel registro regionale  dell’associazionismo di promozione sociale , sezione B “ Socio Sanitario ”  , grazie al quale, dopo aver annunciato di sospendere  l’assistenza a circa quattrocento famiglie lucchesi ,  in un paio d’anni  diventa il maggior centro di accoglienza regionale  sfiorando le 300 presenze a Luglio 2017  e  con milioni di euro di ricavi. Un esercito di migranti economici oggi ben organizzati in bande e dediti alla malavita che oggi invadono le nostre vie cittadine, anzi ne importiamo pure come appare dalle indagini della PS dalle provincie confinanti. A Lucca si smercia droga praticamente ovunque dal piazzale prospiciente la stazione ferroviaria  come nell’ ex scalo merci o  nei sottopassi degli spalti murari, ma anche nei parcheggi sulla circonvallazione ed in pieno centro cittadino .

Migranti invisibili, quelli da me suggeriti a Mario Giordano durante la stesura del libro ” Profugopoli” , poi citati nello stesso.
Articolo su la Nazione cronaca Altopascio
Continua la carrellata, una piccola parte dei tanti articoli contro questa marmaglia di fancazzisti d’oltre mare
Risse e prostituzione, di tutto e di piu’ nel campo della cri ( leggi nei link di approfondimento )

Silenzio di tomba da parte degli amministratori cittadini  ovviamente, ma l’assessore al sociale Lucia Del Chiaro  quando nell’Ottobre 2017 fantasticava sulla stampa circa l’insussistenza di problemi di ordine pubblico all’interno del campo della Croce Rossa , oggi non ha niente da dire?

 

 

 

 

 

 

 

 

Febbraio 2015 comizio contro il business dell’immigrazione in piazza San Frediano

Qui i link che rimandano agli articoli sulla stampa
Lucca in Diretta ,   La Gazzetta Di Lucca

 A seguire alcuni link di approfondimento sul tema a firma Marco Santi Guerrieri .

  1. Blitz alle Tagliate, velo pietoso sul percorso assistenziale
  2. L’assessore al sociale Lucia Del Chiaro ha già toppato
  3. La Cri faccia vedere i bilanci 2014 e 2015
  4. Fasano pubblichi i bilanci della Cri, ne faremo tesoro”
  5. Una ispezione al centro di accoglienza della Cri alla base dell’idea dei nuovi mini hub
  6. Perché il silenzio sull’ispezione alla Croce Rossa?
  7. Filippide alle… tendopoli ovvero un trombodromo per clandestini affamati di topa​
  8. Marco Santi Guerrieri sulle dichiarazioni di Daouda Ndoye
  9. Accoglienza migranti, dalla giunta Tambellini lacrime di coccodrillo
  10. Sicurezza e un sindaco smemorato
  11. Momenti di panico a stazzema all’agriturismo le poiane: violenza e danni tra profughi  
  12. Nord africani rissa in pieno centro a Lucca  
  13. Oggi la conferma che avevo ragione – lucca caos alla croce rossa  
  14. L’accoglienza secondo tambellini? “piu’ ne hai piu’ ne mett di guai
  15. Immigrati- lucca più del doppio del limite massimo previsto
  16. Bollino rosso per l’assessore Sichi
  17. Oltreserchio – degrado ,discariche, droga e….
  18. Lucca presidio d’urgenza (parte 1)
  19. Stop al business sui migranti e all’accoglienza indiscriminata  (parte 2)
  20. Le lacrime di coccodrillo del prefetto cagliostro  
  21. Sempre coerente agli impegni presi con i miei elettori
  22. Petulanti, accattoni e fancazzisti in piazza San Michele
  23. Clandestini , voli pindarici per definirli migranti
  24. Sia fatta chiarezza sul reale numero di residenti al campo di via della scogliera

Ti invitiamo sui nostri gruppi del territorio ad iscriverti e dire la tua.

 Lucca Ti Voglio Bene

 

Terranostra

 

Prima Gli Italiani

 

 

     Criminalità Massima Allerta e Segnalazioni.

Santi Guerrieri-Mns- Droga,Degrado,Sesso e violenze a Fossa Nera, Porcari

Marco Santi Guerrieri Ispezione per il ripristino della sicurezza e della legalità sul territorio a Fossa Nera
Marco Santi Guerrieri presidente provinciale per Lucca del Movimento Nazionale per la Sovranità. Con questa azione sul territorio di Porcari seconda a quella effettuata alla Pieve di Santo Stefano, ma con lo stesso identico intento di ostacolare con ogni mezzo legale, lo spaccio di droga e stupefacenti in genere. La sicurezza de territorio parte da queste azioni non dalle chiacchiere fatte all’ombra dei gazebo politici.

 

Il cartello che appare all’ingresso della strada che conduce all’area archeologica di Fossa Nera

I militanti del Movimento Nazionale per la sovranita’ assieme al gruppo di Porcari Cattiva  hanno svolto opera di ispezione e prevenzione alla sicurezza  per  il ripristino della legalità  nell’area di Fossa Nera nel  bel mezzo del padule di Bientina . Nel contesto di un progetto di azioni dissuasive su una piu’ ampia scala provinciale, gia’ abbiamo messo in sicurezza alcuni luoghi del territorio adibiti allo spaccio,tra cui la Pieve di Santo Stefano , Nozzano Castello e l’area urbana di Carlo Sforza a Lucca per i quali stiamo approntando i video e a questi aggiungiamo il comune di Porcari.
 

“Sicurezza inesistente in un area totalmente sotto il controllo di bande di immigrati NORD AFRICANI  che indisturbati spacciano droga  H24.“Avevamo in mente di fare un video piu’ accurato e capace di essere un vero e proprio “reality ” un report di ordinaria follia  di quanto quotidianamente accade sul territorio della piana di Lucca ed in questo caso nel Comune di Porcari. Ma sono venuti a mancare i requisiti minimi per la sicurezza e l’incolumità personale.”
Infatti durante la ripresa siamo stati costantemente seguiti sia all’andata che al ritorno da un auto una “multipla verde” con due marocchini all’interno fino alla sterrata di Fossa Nera a 200 metri dal sito archeologico , mentre un altra auto una “citroen” di colore rosso sempre con nord africani alla guida, e’ restata in attesa all’ingresso della strada sterrata che conduce all’area archeologica fino al nostro  nuovo passaggio.

Telecamere piazzate all’ingresso della strada. Ovviamente non funzionano e dovrebbero controllare il traffico dei passanti in quanto l’area archeologica e’ sotto il patrocinio dell’Unesco.

Telecamere piazzate all’ingresso della strada sterrate, che potrebbero ben controllare il via vai di quel luogo, che con buona probabilità non sono in funzione.

Casottino  situato dentro il boschetto  costruito in materiale plastico che permette ai nord africani un comodo riparo in caso di pioggia, ma loculo per pernottare.
In questa panoramica la strada bianca che conduce all’area archeologica a partire dall’intersezione fra via di Rogio e via del Frizzone con l’omonimo casello autostradale.

Un area controllata da nord a Sud da Nord Africani, ben organizzati, che dentro una fitta boscaglia spacciano in totale sicurezza viste le innumerevoli  vie di fuga. Procederemo con una duplice  interrogazione  nei confronti della giunta di governo a Porcari.  La prima relativamente la mancata sicurezza di quei luoghi e la seconda  per capire cosa il Comune di Porcari intenda fare di quel prezioso luogo  vincolato al patrocinio dell’Unesco e  dove sono visibili reperti archeologici di epoca romana  di inestimabile valore . Scavi effettuati con danaro pubblico.  
Bella pubblicita’ e mi immagino il passaparola di quei turisti che disgraziatamente passeranno da quei luoghi per raggiungere l’area archeologica di Fossa Nera. .. Ammesso possano tornarsene  a casa con la propria auto.. Il che ne dubito visto la massa di delinquenti che popolano l’area. 
“Scandalosa e’ la totale mancanza di controlli sia da parte delle forze dell’ordine che della municipale di Porcari,. Seri dubbi sul funzionamento delle telecamere istallate.
Un fulgido esempio di menefreghismo e di scempio di un patrimonio di inestimabile valore .””Scandalosa e’ la totale mancanza di controlli sia da parte delle forze dell’ordine che della municipale di Porcari,. Seri dubbi sul funzionamento delle telecamere istallate.
Un fulgido esempio di menefreghismo e di scempio di un patrimonio di inestimabile valore .”
Mi rechero’ presso il comando dei territoriale  dei Carabinieri di Lucca , per capire , visto che quell’area e’ ben conosciuta  cosa intendono fare speranzoso che qualcosa si muova.
Una vergogna, un attacco al nostro territorio, una indiscriminata presa di possesso di un area destinata a divenire bronks.
Tutti sanno ma nessuno fa niente .

Nel cerchio l’area archeologica interessata. occorre lasciare la macchina nella sterrata e procedere per circa 300 metri a piedi. In quel luogo abbiamo trovato soggetti armati di siringhe e lacci emostatici.

” Impossibile quindi raggiungere e sostare in totale sicurezza l’area delle 100 fattorie romane . Uno dei più bei patrimoni archeologici della piana di Lucca,riportato alla luce grazie ai finanziamenti pubblici e sotto il patrocinio dell’ Unesco. ”

Marco Santi Guerrieri   e i militanti di Mns con   aspettano le tue segnalazioni.

Santi Guerrieri profilo facebook    ( qui )
Segnalazioni e domande                    ( qui )
Movimento Nazionale Lucca           ( qui )
Gruppo  facebook ” Terranostra”  ( qui )

 

 

Marco Santi Guerrieri il quartiere Giardino, la Meloni e la disparità di trattamento

Stefano  , ti leggo  e  piacevolmente scorro il tuo articolo “migrantes” parte tre, edito su lo Schermo di quest’oggi 27 Ottobre  , leggi  (QUI) 
marco happyLa lettura mi impone alcune precisazioni in parte politiche ed in parte da privato cittadino che ritengo comunque trasversali e indispensabili per un dialogo costruttivo e civile. 
marcoGiorgia Meloni è giunta a Lucca facendomi effettivamente una sorpresa in quanto tempo addietro avevo avuto modo di esporle alcune criticità della nostra città tra cui il “contratto di quartiere” per Pontetetto e di conseguenza la questione della “stecca”. Quello del quartiere Giardino è un problema che investe un area importante del bacino elettorale della sinistra lucchese e personalmente ho ritenuto giusto dimostrare, anche a scapito di una sensibile perdita di voti alla mia candidatura per il consiglio regionale, che la “destra” se sociale e tenuta ben lontana dal populismo “modaiolo” del momento, può trovare larghi consensi anche in un elettorato diametralmente opposto al nostro e così è stato. 
10408832_10153343199294165_4406788184811220810_nInsomma un pericoloso precedente quello della leader di Fratelli d’Italia nei confronti di chi aveva preso posizioni poco chiare o a mero scopo elettorale con la gente del quartiere.
Leggi l’articolo pubblicato su Lucca in diretta  ( QUI ) 
Giorgia Meloni è stata letteralmente acclamata a furor di popolo, c’era gente che piangeva dall’emozione ed altra che la invitava a casa per un caffè oltre all’immancabile fila per le foto di rito. Siamo stati invitati dalla Liliana Bortoli, storica “combattente” del quartiere a prendere visione delle criticita’ incontro le quali il quartiere sarebbe pervenuto non abbattendo la “Stecca” e che soprattutto le promesse fatte dalle precedenti amministrazioni andavano mantenute.
22401_10153343190049165_3779182480260931933_nLa Meloni è una donna molto sensibile alle problematiche sociali, non dimentichiamo che ha vissuto la sua infanzia nel quartiere della “Garbatella” a Roma e pertanto avendo preso a cuore l’iniziativa da me proposta , ritenne importante avvertire Paolo del Debbio conduttore della trasmissione “dalla vostra parte” allo scopo di trovare uno spazio televisivo per dare visibilità a questa realtà che palesemente riveste si delle criticità, ma che nel contesto accoglie uomini e donne di varie nazionalità che si sono ben integrate fra loro. Insomma, un fulgido esempio di integrazione. A settembre la visita delle troupe di Mediaset, giunta al Lucca senza alcun preavviso, rimette in moto le tante promesse (ad oggi ancora disattese) di Stefano Baccelli in quota PD e di Forza Italia per voce di Altero Matteoli, ambedue giocoforza in visita al quartiere solo a seguito – guarda caso – della visita della Giorgia Meloni. 
12009668_10153641888929165_4192466825934550705_nSono stato invitato dagli abitanti del  quartiere  a fornire il mio punto di vista al giornalista di Mediaset, pensiero nel quale e ci tengo a precisare, ho usato una sola volta la parola “extracomunitari” e solo alla fine dell’intervista, frase che cito nella sua completezza: – “Abbattere questo immobile significa abbattere una fatiscenza per far si che questa superficie non sia adibita a parcheggio per extracomunitari ” –                                                             Vedi il video , fai click ( QUI) 
Per questo mi pongo a difesa della popolazione del quartiere Giardino, che ha pieno diritto di ottenere rispetto dalle amministrazioni locali, con l’aspettativa del riscatto sociale e non la prospettiva di restare un ghetto. 11262472_10153343184639165_3967722517845149530_nLa mia disponibilità e ovviamente quella di Fratelli d’Italia per mettere in atto manifestazioni di protesta civile, coinvolgendo anche l’intera popolazione di Pontetetto continuerà ad essere una costante dell’azione politica sul nostro territorio.
Leggi l’articolo pubblicato su Lucca in diretta ( QUI )
 Le mille situazioni di marginalità, precarietà abitativa e di coabitazione con genti molto diverse da noi, che nei tanti quartieri di Lucca ad iniziare da San Vito, Arancio, Montuolo, San Concordio, Oltreserchio esistono e sono palesemente tangibili, giocheranno sempre e solo a migliorare le condizioni di vita di migranti ed extracomunitari a discapito di chi con le stesse problematiche in Italia c’è nato ma non gode di pari diritti. Come vogliamo chiamarla questa disparità di trattamento ?

an-ok-mod Marco Santi Guerrieri

Fonti documentali
Leggi l’articolo  ” MIGRANTES”  Lo Schermo ”  27.10.15            ( QUI ) 
Leggi la replica di Santi Guerrieri  su ” Lo Schermo” 27.10.15  ( QUI ) 
Noi TV Video  del 20  Maggio  2015     ( QUI ) 
Il Tirreno  21 Maggio 2015  ( QUI ) 
La Nazione
Lucca in Diretta del 22 Maggio 2015   ( QUI ) 
Lucca in Diretta del 29 Maggio 2015   ( QUI ) 
La Gazzetta di Lucca 29 Maggio              ( QUI ) 
La Gazzetta di Lucca 02 Giugno 2015 ( QUI )
Mediaset Video  09 Settembre 2015    ( QUI ) 
News Mediaset 10 Settembre 2015     ( QUI ) 
La Nazione  10 Settembre 2015               ( QUI ) 
marco santi

Contatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’          ( qui
#Santiguerrieri

 

SANTI GUERRIERI (FDI-AN) – LUCCA,PONTETETTO – GIORGIA MELONI – INCONTRO CON LA POPOLAZIONE AL QUARTIERE GIARDINO-

11262472_10153343184639165_3967722517845149530_nMarco Santi Guerrieri invita per un blitz a sorpresa al quartiere Giardino a Pontetetto la Giorgia Meloni .

Lucca 20-05-2015  – Nell’ambito del suo tour della Toscana l’onorevole Giorgia Meloni ha fatto tappa anche a Lucca, appositamente per vistare il quartiere Giardino di Pontetetto, che stando al disegno dell’amministrazione comunale lucchese sembra destinato a trasformarsi nell’ennesimo ghetto di periferia.
gio

L’incontro, organizzato e fortemente voluto dal candidato lucchese al Consiglio Regionale, Marco Santi Guerrieri, che da mesi si spende per sostenere la causa degli abitanti del quartiere, ha avuto luogo questo pomeriggio (20 maggio), vedendo la partecipazione di tanta gente e di decine di famiglie che abitano il quartiere.
marco“Orgoglioso che la nostra voce sia stata raccolta da Giorgia Meloni: quando pensa di svegliarsi anche il sindaco Tambellini?- domanda Santi Guerrieri- mentre Renzi ed il governo pensano a fare i paggetti alle banche e ai poteri forti, c’è chi, per fortuna, ascolta ancora le esigenze dei cittadini più deboli, come il nostro Presidente Giorgia Meloni”.

22401_10153343190049165_3779182480260931933_nLa numero uno di Fratelli d’Italia dopo aver ascoltato le testimonianze dei vari residenti è stata invitata in un’abitazione per prendere visione della mappa e del progetto di riqualificazione del quartiere con cui il Comune aveva promesso un miglioramento dello stesso.

11193297_10153343376409165_566494190254251591_n“Il quartiere Giardino- ha asserito Giorgia Meloni- è un esempio di cattiva gestione da parte dei politici del fenomeno dell’immigrazione. Queste persone non vengono portate a casa dalla Boldrini, ma nelle case popolari come queste. 11050684_10153343279044165_3578734288054724520_nDa parte mia farò tutto il possibile per accendere i riflettori su quello che è successo qui a Pontetetto perché si tratta di una battaglia giusta e da portare avanti con vigore e convinzione. Dopo 45 anni di governo della sinistra- ha aggiunto- penso che gli elettori faranno più attenzione quando andranno alle urne. Abbiamo visto che il PD è il partito che fa gli interessi degli amici degli amici, delle banche e di quelli che hanno le pensioni d’oro. Faccio mia una dichiarazione di Marine Le Pen: lo scontro oggi è tra i diritti di molti e l’interesse dei pochi, io sto con i primi”.

11252492_10153343182749165_4962211131270962441_nIl mio è un impegno sociale e non politico- ha dichiarato Santi Guerrieri- ho scelto questa location con un chiaro intento: dare voce ai cittadini del quartiere, molti dei quali mi contattano quotidianamente, riscontrando nella mia persona un punto di riferimento su cui poter contare. Questa area secondo me è l’emblema dell’integrazione fra italiani ed immigrati regolari, che risulta possibile solo quando si ha a che fare con persone oneste, volenterose che lavorano e pagano le tasse e soprattutto rispettose del territorio e della gente che le ospita.

Qui – prosegue Santi Guerrieri – vivono italiani e stranieri, integrati tra loro e nel rispetto reciproco e, tutti assieme, chiedono la riqualificazione del quartiere (per il quale il comune ha anche già intascato soldi dalla comunità europea).Ora la giunta Tambellini fa retromarcia e, anzichè abbattere gli edifici fatiscenti, vorrebbe recuperarli in modo approssimativo e destinarli a profughi e rom, in linea con quella falsa solidarietà di sinistra che in nome dell’accoglienza crea soltanto ghetti e focolai di illegalità. Evidentemente per l’Assessore Sichi scatenare situazioni di emergenza con la creazione di case parcheggio, cosicché al quartiere ghetto si possano poi andare ad impegnare assistenti sociali, mediatori culturali, agevolatori, formatori, fa parte della la strategia dominante”.

Screen Shot 06-10-15 at 09.28 PM

Screen Shot 05-21-15 at 07.12 AM

marco santiMarco Santi Guerrieri,Coordinatore Fratelli d’italia Lucca.(Contattalo)