Archivi tag: manifestazione

Marco Santi Guerrieri – In quarantamila a Firenze per mandare a casa il Governo Renzi.

Firenze dice NO al Governo Renzi.

In quarantamila a sostegno del no per mandare a casa il bugiardo patologico della politica italiana.

15068266_10154655405172645_2619869309557363025_oMandare a casa il ” BOMBA” , il patologico bugiardo della politica italiana. e’ stato il tema prioritario della manifestazione fiorentina

_dsc0505
Una sola parola: GRAZIE! Quanti eravamo? Dicono 50.000, uno spettacolo. Una folla orgogliosa, educata e determinata, che ha pagato di tasca sua pullman e treni, che ha lasciato Firenze bella e pulita come l’ha trovata. Gli sfigati dei centri a-sociali? Chi li ha visti! Una folla che ha parlato con il cuore dei terremotati, degli esodati, dei truffati di Banca Etruria e simili, dei precari e dei giovani costretti a scappare. Una folla che chiede coraggio: basta con traditori, inciucisti e poltronari. Renzi, stai sereno, stiamo arrivando! #iovotono

Una piazza votata al No che non lascia spazi alle interpretazioni, 15025685_10154655148237645_6961413241542074138_oAltre stime indicano addirittura cinquantamila presenze.

_dsc0679Giorgia Meloni che attacca il presidente Mattarella : “Se il Presidente Mattarella non si comporterà come Napolitano perché il governo dovranno sceglierlo gli elettori. “Noi – ha detto – siamo pronti a una grande mobilitazione per questo. Non possiamo permetterci un altro governo che nessuno ha eletto”.

Guarda la videoclip di Giorgia Meloni a Firenze.

15003390_10154655307602645_4483885333110088933_o
Facciamola finita di “stipendiare” gli scafisti libici, blocchiamo gli sbarchi, Alfano ” CARONTE ” ci riempira’ il paese di immigrati. Renzi, ti stiamo aspettando, dialoga con noi , non con tutankhamon . TV invase dal premier, ci manca che ci faccia l’oroscopo. Per leggere o stampare  l’intervento integrale di Giorgia Meloni fai click qui
_dsc0433
Un inaspettata sorpresa, Marcella Maniglia di Lega Nord Lucca, sul palco per il servizio d’ordine

Matteo Salvini “Il 4 dicembre è l’occasione di mandare a casa quel bugiardo patologico che da due anni vuol svendere il nostro paese”. Poi rilancia l’elezione diretta del presidente della Repubblica: “Basta con un presidente che non serve a nulla, al Quirinale facciamoci un asilo nido per i bambini che non hanno posto”

_dsc0494
Roberto Maroni , il 100% delle tasse pagate dai siciliani rimangano in Sicilia e nonostante cio’ la Sicilia fa miliardi di debiti”
_dsc0657
Il 4 dicembre seppelliremo questo Governo e la sua ridicola riforma sotto una valanga di no #iovotono
_dsc0502
Susanna Ceccardi, … “Sindaco di Cascina e non sindaca come vorrebbe la Boldrini”
_dsc0674
Salvini e Giorgia Meloni

Ed ancora la Giorgia Meloni noi non possiamo utilizzare le navi della nostra marina militare per fare il servizio navetta alle dipendenze degli scafisti libici. È indegno per i nostri uomini in divisa.Lo dico oggi, nell’ anniversario della strage di Nassyria, che ha visto degli uomini morire lontano da casa per difendere questa Patria. Che senso ha partecipare alle missioni internazionali per difendere l’Italia e che senso ha pagare un tributo di sangue a centinaia di chilometri da qui se poi in casa nostra non siamo in grado di difendere la nostra terra e consentiamo a migliaia di persone che non sappiamo chi sono di entrare in Italia senza controllo, quando tutti sanno che la tratta dei migranti è gestita dalla criminalità e dal fondamentalismo islamico? Svegliati Alfano! Sveglia! Alfano ha un nuovo soprannome: Caronte. È l’uomo che traghetterà un miliardo di africani verso l’Italia. È il Caronte dei nostri giorni. Matteo Salvini ha poi anticipato una denuncia contro il premier: “Domani denunceremo Renzi perché comprarsi gli indirizzi di milioni di italiani residenti all’ estero per mandargli la letterina elettorale è un reato penale a cui dovrà rispondere davanti ai giudici. I brogli elettorali prima del voto non li avevo ancora conosciuti. O paga Renzi o paga il ministro dell’Interno. Oppure vanno in galera tutti e due, Renzi e Alfano, e ce li togliamo di torno. Vediamo se c’è un giudice che ha voglia di far rispettare la legge”._dsc0491 Deludente e sottotono rispetto a Salvini e Meloni ci e’ apparso Giovanni Toti, poco determinato  e fuori standard per una piazza gremita oltremodo da gente incazzata e de di Novembre. terminata a riproporsi anche all’appuntamento di Genova del 18 di Novembre. Non poteva non mancare la lite in casa Forza Italia piu’ divisa che mai per una uscita di basso profilo a firma di Parisi  che imputava al ventennio Berlusconiano , Berlusconi  come il padre “Putativo” di quella piazza. A prendere chiare le distanze  da Parisi  Daniela Santanche’ i: “Parisi sbaglia ad affermare che noi non siamo quella roba che è a Firenze oggi.

20161112_152434
Marco Santi Guerrieri, portavoce comunale di Fratelli d’Italia Lucca.

 

15032881_10211959537213614_7797592310202149775_n
Valerio Biagini portavoce Comunale di Altopascio, con Giorgia Meloni .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

15039660_10202159288221043_7367219038227371881_o
Francesco Torselli e Giovanni Donzelli con il mitico Zetti.

15025099_10202158617324271_253695444736753948_oGiorgia Meloni pagina ufficiale , fai click qui
Matteo Salvini pagina ufficiale , fai click qui
Per leggere o stampare  l’intervento integrale di Giorgia Meloni
fai click qui

 

Marco Santi Guerrieri – L’oblio del non senso

Matteo Salvini a Firenze “UN SI VOLE !”  

Contestata la manifestazione del 12 di Novembre  a Firenze.

1461847848223-jpg-matteo_salvini_e_giorgia_meloni
Matteo Salvini e Giorgia Meloni, unica combinazione vincente per mandare a casa Renzi.

L’oblio del non senso e  dopo il “NO” a  Trump  , ribadito ad elezioni concluse, ecco che una certa sinistra e non solo quella perchè c’e’ di peggio  anche  quest’oggi  ci propone un altra chicca in quel di Firenze.
Cosi’ anche a casa di Renzi la sinistra locale  dice “NO”  a Matteo Salvini  , reo di manifestare assieme alla Giorgia Meloni  il proprio pensiero . Consapevoli  che le  manifestazioni , quelle “DEI NOSTRI” che non riflettono il “Diktat”  monomandatario della politica piddina italiana vanno contestate a prescindere.

fb_img_1478934146536Veniamo ai fatti:  – E’ Francesco Torselli, coordinatore regionale di Fratelli d’italia a segnalare questa ennesima tragicomica parodia ed increscioso avvenimento alle soglie della manifestazione di piazza di domani 12 Novembre a Firenze , manifestazione a cui parteciperanno i due leader nazionali di Lega Nord Matteo Salvini e di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
Francesco Torselli  col suo fare tagliente puntuale e preciso circa la cronaca fiorentina dalla sua pagina FB dice la sua: 

10245577_10204328048544773_3002599375023213087_n
Francesco Torselli , Coordinatore Regionale di Fratelli d’Italia Toscana
  • ” Quello qui sotto è il manifesto con cui i soliti “bravi ragazzi” dei centri sociali chiamano a raccolta i loro amici per impedire a Matteo Salvini di parlare a Firenze. Quattro scemi che, tra una canna ed una vacanza esotica pagata con i soldi di papà, pensano di poter decidere chi ha diritto di parola e chi no.”
    14980836_10211594621124546_929306954515596735_n
    i soliti “bravi ragazzi” dei centri sociali chiamano a raccolta i loro amici per impedire a Matteo Salvini di parlare a Firenze.

    Prosegue Torselli “Quello che vedete accanto invece è un articolo pubblicato dal mio amico Christian Campigli su “La Verità” di oggi. Anche qui si parla di un “fenomeno” che vorrebbe buttare il napalm, sabato prossimo, su Piazza Santa Croce, quando sarà piena di donne e uomini che liberamente vorrebbero ascoltare le ragioni per le quali Matteo Salvini e Giorgia Meloni voteranno “NO” al referendum del prossimo 4 dicembre.

    15032902_10211594620924541_4936717745363529714_n
    … eppoi si dice che i preti non fanno politica.. meglio se non la facessero.

     La cosa  “strana” è che questo “fenomeno” non è un perdigiorno dei centri sociali, ma è un prete! Un parroco. Un sacerdote. Chissà cosa avrebbe detto e fatto Papa Bergoglio se un sacerdote avesse detto di voler spargere il napalm sugli immigrati che chiedono asilo in Italia.” 

      Non ho parole. Anzi, quattro ce le ho: questa gente fa schifo. 
      #francescotorselli  
Vai alla discussione sulle pagine FB di Torselli ( Qui )             

     Marco Santi Gu20160618_102519errieri 
    Portavoce di Fratelli d’Italia Lucca    

     Hai una segnalazione da fare, mandami                        un messaggio  su Facebook o una e-mail                a: sos@fratellid’italia.lucca.it

Santi Guerrieri “Stop al business sui migranti e all’accoglienza indiscriminata” (parte 2)

IMG_20151205_160253Comizio  quest’oggi a Lucca del Segretario Comunale di Fratelli d’Italia  Marco Santi Guerrieri . (Leggi la parte 1 fai click qui ) 
Contrastare il business dell’accoglienza senza controllo: questo l’intento del presidio-manifestazione organizzato nel pomeriggio di oggi (5 dicembre), in piazza San Frediano, dalla sezione lucchese di Fratelli d’Italia, capitanata dal segretario comunale del movimento Marco Santi Guerrieri. La manifestazione, chiamata Accoglienza o speculazione? Prima gli italiani, vuole puntare il dito sulla mancanza di una governance dell’accoglienza, situazione che si risolve, per Fratelli d’Italia, in un continuo affare economico per le cooperative di sinistra. “Il 9 dicembre – spiega Santi Guerrieri – scade il nuovo bando del Ministero per l’accoglienza. La situazione sta diventando insostenibile, perché proseguendo sulla falsariga del buonismo a tutti i costi non si tiene conto del danno che si sta creando al tessuto economico cittadino”. la naz 6.12 Fratelli d’Italia , come esplicitato da Santi Guerrieri ricorda che non è contraria all’integrazione a prescindere, ma ritiene che quella in essere sia un’accoglienza pilotata, rivolta indiscriminatamente a rifugiati, profughi e migranti in generale: “Giusto aprire le porte ai rifugiati – prosegue Santi Guerrieri – ma non altrettanto per chi non possiede questo status. Il territorio lucchese versa già in stato di sofferenza dal punto di vista occupazionale: come si pensa di gestire questi nuovi arrivi?”.

IMG_20151205_160232 (1)Guerrieri ricorda che, nei prossimi giorni, chiederà di essere ricevuto dal prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro, per segnalare tutta la preoccupazione del partito e dei suoi elettori sul tema e cercare soluzioni. “A Lucca ed in Provincia arriveranno nuovi migranti – osserva – andando ad aggravare la già complessa situazione esistente nella struttura della Croce Rossa e non soltanto. Qui siamo di fronte ad un piano globale: si vogliono usare gli immigrati come una sorta di moderno cavallo di Troia per ottenere voti utili, senza pensare che così facendo si destabilizza l’economia”. Santi Guerrieri ricorda che il 50 per cento delle domande di asilo presentate nel corso dell’ultimo anno sono state rispedite al mittente e che il 40 per cento non ha fatto nemmeno richiesta di protezione. IMG_20151205_161010“Restano in Italia non meno di 15 mesi dal momento dell’ingresso – prosegue – quando va bene, con il risultato che siamo letteralmente invasi da clandestini che vivono in condizioni difficili, con tutte le conseguenze che possono derivarne dal punto di vista della criminalità”. L’obiettivo finale è anche quello di puntare l’attenzione sui soldi “gettati a pioggia” sulle cooperative che gestiscono l’accoglienza: “Un business che deve avere fine”, sentenzia il segretario comunale del partito.12308678_532597493570882_2166117000544903636_n

Leggi l’articolo originale su Lucca in diretta ( QUI ) 

Leggi l’articolo in originale su TG Regione     ( QUI) 
Leggi l’articolo introduttivo  parte 1                  ( QUI ) 
marco santi
Contatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’         ( qui

#Santiguerrieri

 

MARCO SANTI GUERRIERI (FDI-AN) – LUCCA PRESIDIO D’URGENZA (parte 1)

presidio 2 lucca 5-12IL Segretario Comunale di Fratelli d’Italia MARCO SANTI GUERRIERI annuncia presidio e manifestazione di protesta contro il business dell’accoglienza senza controllo dal titolo “Integrazione o speculazione ?
” Al grido di ” prima gli italiani ” Marco Santi Guerrieri a Lucca dice basta! ” .
Sabato pomeriggio a Lucca in piazza San Frediano delle ore 15 alle 17 manifestazione pubblica per dar voce ai cittadini .
” E’ impossibile continuare sulla falsariga del buonismo a prescindere azionando solo per gli immigrati la ” solidarietà ” con costanti erogazioni a pioggia di soldi pubblici , lasciando soli come cani milioni di italiani che vivono ai limiti o nella soglia di povertà.”
Marco Santi Guerrieri“Il 9 Dicembre si chiuderà il bando del Ministero dell’ Interno che tramite la prefettura di Lucca andrà a reperire nuove strutture di accoglienza per assicurare del 1°Gennaio 2016 i servizi necessari per individuare strutture ricettive ad uso e consumo esclusivo di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale . ”
Dopo i fatti di Parigi , dopo i clamorosi arresti di terroristi Islamici in ogni angolo dell’europa , dopo che l’ISIS ha dichiarato guerra all’Italia , i Comuni della Provincia di Lucca continuano tranquillamente ad essere letteralmente invasi da sconosciuti provenienti da ogni parte del mondo . Dei soggetti che resteranno in Italia mai meno di quindici mesi, per essere identificati come si evince dal sito del Viminale , “circa il 50% delle domande di asilo nei primi mesi dell’anno sono state rifiutate. Il 40% delle persone sbarcate non hanno nemmeno fatto richiesta di protezione: 41mila arrivi da gennaio a maggio, 24.678 richieste di asilo” . Non e’ più tollerabile continuare ad essere letteralmente invasi da “sconosciuti” , “clandestini” e “senza nome” che se la daranno a gambe levate , ma liberi di circolare nel nostro paese , non appena risultati inidonei al diritto di richiedenti asilo.
Screen Shot 05-29-15 at 06.12 AMNel frattempo il più grande business che la stravaganza della sinistra Cattocomunista si potesse inventare , quello dell’accoglienza, si e’ trasformato in un vero e proprio mezzo di sostentamento alle Cooperative Sociali e strutture di imprenditori allettati da facili guadagni. 12042920_10153670891989165_7564388324364144798_nUn esercito di operatori ad uso e consumo di chi unicamente giunge sulle nostre coste , lasciando soli come cani milioni di italiani che vivono al limite o nella soglia di povertà.

marco santi

Contatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’          ( qui

#Santiguerrieri

 

Marco Santi Guerrieri – I ponti in Garfagnana e la “strettoia” in Valfreddana

Fratelli d’Italia Lucca richiama al senso di responsabilitá il nuovo presidente della provincia Luca Menesini nella speranza che i lavori stradali sulla via per Camaiore (ss1) possano essere ripresi e terminati in breve tempo.12048521_748654008579539_1702555938_n
Fratelli d’italia Lucca, manifesta a sostegno degli abitanti di San Martino in Freddana e Fraz.limitrofe.
I lavori di ampliamento della carreggiata che procedono a piccoli lotti da anni ad oggi sono nuovamente sospesi. E’ pertanto necessario rifinanziare un ultimo lotto DEFINITIVO per portare a termine il lavori stradali dell’ultimo tratto della ormai tristemente famosa strettoia prima della Fraz. di San Martino in Freddana nel comune di Pescaglia. Ne va dell’incolumità delle migliaia di persone che ogni giorno transitano con i propri mezzi per quella via e dopo le promesse fatte in campagna elettorale dall’ex presidente della provincia si apprende che l’opera ha subito l’ennesimo stop e che dev’essere nuovamente riappaltato un nuovo lotto di lavori.

Comune di Pescaglia , lavori stradali strettoia di San Martino in Freddana
Intanto i tir provenienti da Lucca o da Monsagrati non riescono a transitare regolarmente bloccando il traffico ogni volta che si incrociano nei 50 metri critici.

La famosa strettoia piu’ stretta di tutta la provincia di Lucca – ennesimo blocco della circolazione
L’allargamento della carreggiata non solo non é stata terminata ma c’é di peggio,non avendo compiuto interamente l’allargamento dell’intero tratto di strada interessato dal progetto iniziale al termine del cantiere é stato lasciato un vero e proprio angolo in cemento armato posto a 90 gradi rispetto alla carreggiata con gravi rischi per la circolazione nei due sensi di marcia. L’area industriale di Monsagrati che si é da poco risvegliata grazie ad aziende come Fonte Ilaria e Fosber ne esce fortemente penalizzata essendo la via provinciale l’unica strada obbligata e strategica per tutte le destinazioni. Gli abitanti delle zone limitrofe,San Martino,Fiano e Monsagrati hanno raccolto oltre 1.500 firme , inviate all’ ex-presidente della provincia Baccelli per lamentare questa situazione ormai divenuta insostenibile.
Il dirigente provinciale di Fratelli d’Italia Marco Santi Guerrieri confida la massima solerzia da parte dell’amministrazione provinciale per la riapertura del cantiere. “Se la Provincia dovesse nuovamente finanziare , – con tempi biblici – ed ex-novo i lavori per l’ultimo tratto stradale mancante al completamento dell’opera – conclude Santi Guerrieri – confermerebbe che l’area di San Martino in Freddana e’ territorio dimenticato ed i lavori pertanto intrapresi solo in occasione di una campagna elettorale , a dispetto invece di altre realtá territoriali ad iniziare dalla Mediavalle del Serchio e della Garfagnana dove la sinistra evidentemente trova maggior consenso elettorale. “
Fratelli d’italia Lucca

Sintesi pubblicata  su Lucca in Diretta . (qui )

#santiguerrieri