Archivi tag: Droga

Santi Guerrieri – Spaccio di stupefacenti in città , i soliti volti noti tanto cari alla sinistra , magrebini , nord africani , nigeriani.

Affari d’oro a Lucca . Traffico di stupefacenti nelle mani dei fancazzisti d’oltre mare.                                                                                      Droga nascosta nei materassi della Croce Rossa , è bastato un blitz delle forze dell’ordine per  riscoprire  i volti dei  soliti noti, magrebini , nord africani , nigeriani.
Santi Guerrieri si scontra con il presidente della Cri Fasano

Così Marco Santi Guerrieri presidente dell’associazione cittadina “ Lucca Ti Voglio Bene ”  timbra i  fancazzisti d’oltremare per eccellenza  che grazie all’ uso improprio  di una struttura , quella della tendopoli della Croce Rossa a Lucca , li fanno i loro propri comodi. “Perennemente con i cancelli aperti e vari varchi perimetrali il campo , la tendopoli ben si presta per la felicità dei richiedenti asilo all’ andirivieni di amici, ospiti,clienti e pusher tanto per non farsi mancare niente. Nulla accade per caso, basti ricordare quanto fu eclatante la protesta dei volontari della CRI del maggio 2015 che scatenarono un vero e proprio putiferio relativamente gravi inefficienze sulla sicurezza dei medesimi all’interno del campo , al punto che fu formulata richiesta proprio alla Prefettura di posizionare all’interno della struttura ricettiva una postazione di polizia o carabinieri.

Una delle mie prime fisse in termini di immigrazione, ero piu’ giovane anno 2015
La mia guerra contro il campo della Croce rossa a Lucca continua

Ho combattuto per la chiusura  di quella  struttura  sin dal 2015, prosegue  Santi Guerrieri , data in cui  la CRI Lucchese viene iscritta nel registro regionale  dell’associazionismo di promozione sociale , sezione B “ Socio Sanitario ”  , grazie al quale, dopo aver annunciato di sospendere  l’assistenza a circa quattrocento famiglie lucchesi ,  in un paio d’anni  diventa il maggior centro di accoglienza regionale  sfiorando le 300 presenze a Luglio 2017  e  con milioni di euro di ricavi. Un esercito di migranti economici oggi ben organizzati in bande e dediti alla malavita che oggi invadono le nostre vie cittadine, anzi ne importiamo pure come appare dalle indagini della PS dalle provincie confinanti. A Lucca si smercia droga praticamente ovunque dal piazzale prospiciente la stazione ferroviaria  come nell’ ex scalo merci o  nei sottopassi degli spalti murari, ma anche nei parcheggi sulla circonvallazione ed in pieno centro cittadino .

Migranti invisibili, quelli da me suggeriti a Mario Giordano durante la stesura del libro ” Profugopoli” , poi citati nello stesso.
Articolo su la Nazione cronaca Altopascio
Continua la carrellata, una piccola parte dei tanti articoli contro questa marmaglia di fancazzisti d’oltre mare
Risse e prostituzione, di tutto e di piu’ nel campo della cri ( leggi nei link di approfondimento )

Silenzio di tomba da parte degli amministratori cittadini  ovviamente, ma l’assessore al sociale Lucia Del Chiaro  quando nell’Ottobre 2017 fantasticava sulla stampa circa l’insussistenza di problemi di ordine pubblico all’interno del campo della Croce Rossa , oggi non ha niente da dire?

 

 

 

 

 

 

 

 

Febbraio 2015 comizio contro il business dell’immigrazione in piazza San Frediano

Qui i link che rimandano agli articoli sulla stampa
Lucca in Diretta ,   La Gazzetta Di Lucca

 A seguire alcuni link di approfondimento sul tema a firma Marco Santi Guerrieri .

  1. Blitz alle Tagliate, velo pietoso sul percorso assistenziale
  2. L’assessore al sociale Lucia Del Chiaro ha già toppato
  3. La Cri faccia vedere i bilanci 2014 e 2015
  4. Fasano pubblichi i bilanci della Cri, ne faremo tesoro”
  5. Una ispezione al centro di accoglienza della Cri alla base dell’idea dei nuovi mini hub
  6. Perché il silenzio sull’ispezione alla Croce Rossa?
  7. Filippide alle… tendopoli ovvero un trombodromo per clandestini affamati di topa​
  8. Marco Santi Guerrieri sulle dichiarazioni di Daouda Ndoye
  9. Accoglienza migranti, dalla giunta Tambellini lacrime di coccodrillo
  10. Sicurezza e un sindaco smemorato
  11. Momenti di panico a stazzema all’agriturismo le poiane: violenza e danni tra profughi  
  12. Nord africani rissa in pieno centro a Lucca  
  13. Oggi la conferma che avevo ragione – lucca caos alla croce rossa  
  14. L’accoglienza secondo tambellini? “piu’ ne hai piu’ ne mett di guai
  15. Immigrati- lucca più del doppio del limite massimo previsto
  16. Bollino rosso per l’assessore Sichi
  17. Oltreserchio – degrado ,discariche, droga e….
  18. Lucca presidio d’urgenza (parte 1)
  19. Stop al business sui migranti e all’accoglienza indiscriminata  (parte 2)
  20. Le lacrime di coccodrillo del prefetto cagliostro  
  21. Sempre coerente agli impegni presi con i miei elettori
  22. Petulanti, accattoni e fancazzisti in piazza San Michele
  23. Clandestini , voli pindarici per definirli migranti
  24. Sia fatta chiarezza sul reale numero di residenti al campo di via della scogliera

Ti invitiamo sui nostri gruppi del territorio ad iscriverti e dire la tua.

 Lucca Ti Voglio Bene

 

Terranostra

 

Prima Gli Italiani

 

 

     Criminalità Massima Allerta e Segnalazioni.

Santi Guerrieri-Mns- Droga,Degrado,Sesso e violenze a Fossa Nera, Porcari

Marco Santi Guerrieri Ispezione per il ripristino della sicurezza e della legalità sul territorio a Fossa Nera
Marco Santi Guerrieri presidente provinciale per Lucca del Movimento Nazionale per la Sovranità. Con questa azione sul territorio di Porcari seconda a quella effettuata alla Pieve di Santo Stefano, ma con lo stesso identico intento di ostacolare con ogni mezzo legale, lo spaccio di droga e stupefacenti in genere. La sicurezza de territorio parte da queste azioni non dalle chiacchiere fatte all’ombra dei gazebo politici.

 

Il cartello che appare all’ingresso della strada che conduce all’area archeologica di Fossa Nera

I militanti del Movimento Nazionale per la sovranita’ assieme al gruppo di Porcari Cattiva  hanno svolto opera di ispezione e prevenzione alla sicurezza  per  il ripristino della legalità  nell’area di Fossa Nera nel  bel mezzo del padule di Bientina . Nel contesto di un progetto di azioni dissuasive su una piu’ ampia scala provinciale, gia’ abbiamo messo in sicurezza alcuni luoghi del territorio adibiti allo spaccio,tra cui la Pieve di Santo Stefano , Nozzano Castello e l’area urbana di Carlo Sforza a Lucca per i quali stiamo approntando i video e a questi aggiungiamo il comune di Porcari.
 

“Sicurezza inesistente in un area totalmente sotto il controllo di bande di immigrati NORD AFRICANI  che indisturbati spacciano droga  H24.“Avevamo in mente di fare un video piu’ accurato e capace di essere un vero e proprio “reality ” un report di ordinaria follia  di quanto quotidianamente accade sul territorio della piana di Lucca ed in questo caso nel Comune di Porcari. Ma sono venuti a mancare i requisiti minimi per la sicurezza e l’incolumità personale.”
Infatti durante la ripresa siamo stati costantemente seguiti sia all’andata che al ritorno da un auto una “multipla verde” con due marocchini all’interno fino alla sterrata di Fossa Nera a 200 metri dal sito archeologico , mentre un altra auto una “citroen” di colore rosso sempre con nord africani alla guida, e’ restata in attesa all’ingresso della strada sterrata che conduce all’area archeologica fino al nostro  nuovo passaggio.

Telecamere piazzate all’ingresso della strada. Ovviamente non funzionano e dovrebbero controllare il traffico dei passanti in quanto l’area archeologica e’ sotto il patrocinio dell’Unesco.

Telecamere piazzate all’ingresso della strada sterrate, che potrebbero ben controllare il via vai di quel luogo, che con buona probabilità non sono in funzione.

Casottino  situato dentro il boschetto  costruito in materiale plastico che permette ai nord africani un comodo riparo in caso di pioggia, ma loculo per pernottare.
In questa panoramica la strada bianca che conduce all’area archeologica a partire dall’intersezione fra via di Rogio e via del Frizzone con l’omonimo casello autostradale.

Un area controllata da nord a Sud da Nord Africani, ben organizzati, che dentro una fitta boscaglia spacciano in totale sicurezza viste le innumerevoli  vie di fuga. Procederemo con una duplice  interrogazione  nei confronti della giunta di governo a Porcari.  La prima relativamente la mancata sicurezza di quei luoghi e la seconda  per capire cosa il Comune di Porcari intenda fare di quel prezioso luogo  vincolato al patrocinio dell’Unesco e  dove sono visibili reperti archeologici di epoca romana  di inestimabile valore . Scavi effettuati con danaro pubblico.  
Bella pubblicita’ e mi immagino il passaparola di quei turisti che disgraziatamente passeranno da quei luoghi per raggiungere l’area archeologica di Fossa Nera. .. Ammesso possano tornarsene  a casa con la propria auto.. Il che ne dubito visto la massa di delinquenti che popolano l’area. 
“Scandalosa e’ la totale mancanza di controlli sia da parte delle forze dell’ordine che della municipale di Porcari,. Seri dubbi sul funzionamento delle telecamere istallate.
Un fulgido esempio di menefreghismo e di scempio di un patrimonio di inestimabile valore .””Scandalosa e’ la totale mancanza di controlli sia da parte delle forze dell’ordine che della municipale di Porcari,. Seri dubbi sul funzionamento delle telecamere istallate.
Un fulgido esempio di menefreghismo e di scempio di un patrimonio di inestimabile valore .”
Mi rechero’ presso il comando dei territoriale  dei Carabinieri di Lucca , per capire , visto che quell’area e’ ben conosciuta  cosa intendono fare speranzoso che qualcosa si muova.
Una vergogna, un attacco al nostro territorio, una indiscriminata presa di possesso di un area destinata a divenire bronks.
Tutti sanno ma nessuno fa niente .

Nel cerchio l’area archeologica interessata. occorre lasciare la macchina nella sterrata e procedere per circa 300 metri a piedi. In quel luogo abbiamo trovato soggetti armati di siringhe e lacci emostatici.

” Impossibile quindi raggiungere e sostare in totale sicurezza l’area delle 100 fattorie romane . Uno dei più bei patrimoni archeologici della piana di Lucca,riportato alla luce grazie ai finanziamenti pubblici e sotto il patrocinio dell’ Unesco. ”

Marco Santi Guerrieri   e i militanti di Mns con   aspettano le tue segnalazioni.

Santi Guerrieri profilo facebook    ( qui )
Segnalazioni e domande                    ( qui )
Movimento Nazionale Lucca           ( qui )
Gruppo  facebook ” Terranostra”  ( qui )

 

 

Marco Santi Guerrieri – OLTRESERCHIO – Degrado ,Discariche, Droga e….

DDD , DEGRADO,DISCARICHE E DROGA  ,  #PATTUMOPOLI

Santi Guerrieri prepara esposto: “Oltreserchio una discarica”

LUCCA – Divani e materassi sfondati, – probabile giaciglio di qualche senzatetto -, gabinetti in frantumi, lavatrici e stendiabiti abbandonati, a cui d’intorno si aggiungono campi utilizzati come discarica per l’eternit e rifiuti in via di decomposizione. Questo lo spettacolo che fa bella mostra di sé al parcheggio dell’ex casina Rossa, percorso obbligato per coloro i quali volessero recarsi a visitare il Castello di Nozzano. Non proprio un bel biglietto da visita, insomma. Il j’accuse proviene dal candidato sindaco Marco Santi Guerrieri con il suo movimento civico, Noi per Lucca.

Marco Santi Guerrieri , con il giornalista dello ” Schermo ” , Marco Tirinnanzi . I problemi di quest’area, al di la di quelli dichiarati e noti, in realta’ prospettano degli aspetti confusi, strani, quali quelli di una sospetta discarica non autorizzata adiacente il parcheggio.“

E’ una zona completamente abbandonata – tuona Santi Guerrieri -, utilizzata però dalla Protezione Civile come area di raccolta e sgombero a seguito delle alluvioni, come quella recente del 2009 che ha tenuto in scacco tutto l’Oltreserchio.

La monitoro spesso, a cadenza quasi settimanale, e quello che noto è che qui c’è una forma di baratto quasi arcaico, la gente si raduna qua e si scambia i rottami, frigoriferi, televisori; ognuno lascia qualcosa e si porta via qualcos’altro, e ciò che non serve viene lasciato a marcire. La giunta Tambellini snocciola dati che sfiorano l’78% di partecipazione dei cittadini lucchesi alla raccolta differenziata, mi sa però che, data l’enorme quantità di scarti e rifiuti, il restante 22% della popolazione venga qua a scaricare”.

Mancano, per Santi Guerrieri,  i presupposti per una gestione ottimale del parcheggio, così come andrebbe ripensato l’intero sistema di raccolta dei rifiuti: “Andrebbero riposizionati sul territorio i cassoni di metallo  quelli “vedi” per intendersi e creare delle eco-piazzole distanti dalle abitazioni e monitorate giorno e notte. – spiega -,  soprattutto per chi vive nelle periferie, dove il contatto con sistema ambiente risulta difficoltoso sia per la mancanza di mezzi idonei per il trasporto di ingombranti che per le lunghissime attese per poter scaricare i materiali.

Le persone, qualora si trovino in casa degli esuberi, passano da zone come queste e abbandonano in maniera scriteriata qualsivoglia tipologia di rifiuti.

L’assessore Raspini, visto che ha premiato poco tempo fa i virtuosi in tema di indifferenziata nel comune di Lucca (il 18 febbraio di quest’anno, una palma d’oro alle circoscrizioni 2 e 7, corrispondenti a San Filippo, Mugnano e limitrofe, ndr) andrebbe premiato egli stesso, ma con bel divano sfondato, per ricordargli l’abbandono in cui versa da tempo l’Oltreserchio”.

A rendere la situazione ancora più grave, la presenza di amianto in un campo adiacente al parcheggio: “A ridosso dell’area di sosta è presente un appezzamento di terreno privo di recinzione – dichiara l’ex portavoce di Fratelli d’Italia – pieno di rovi ed erbacce dove sotto si trovano quantità importanti di eternit a vista, privo di qualsiasi copertura, un rischio continuo per l’incolumità di chi vive, o vuol farsi semplicemente una passeggiata, a ridosso di queste zone”.

Dietro infatti inizia a snodarsi il parco fluviale dell’Oltreserchio, e il pericolo di contaminazione delle acque diventa reale:

“Questi rifiuti, solidi o meno, a seguito di piogge ripetute e di un’eventuale esondazione del fiume possono scivolare nel Serchio – prosegue Guerrieri -, andando così a inquinarne le acque, con conseguenze notevoli sulla salute non solo di chi qui ci abita, ma di tutta la cittadinanza; non è una questione soltanto d’inciviltà di pochi, ma anche e soprattutto, di cattivo esempio e pressapochismo da parte di chi ci amministra”.

Ci spostiamo al di là del parcheggio “incriminato”, dove si trova l’ex Casina Rossa, anch’essa, da anni, in preda alla più totale incuria: “Questa struttura vittima della desolazione, dopo essere stata in mano ai privati, è gestita da istituti di credito, – fa presente Santi Guerrieri -, e adesso di notte ci vengono a dormire tossicodipendenti e sbandati, prova ne sono gli innumerevoli materassi che si trovano al piano inferiore. L’ingresso della palestra al primo piano è stato più volte forzato e fuori, nel piazzale, se uno passa dopo il tramonto, può facilmente notare spacciatori in macchina intenti a trafficare”.

Il neo candidato sindaco si dice poi pronto alla battaglia, anche legale, qualora l’attuale amministrazione continui a non prendere provvedimenti: “Alcuni mesi fa ho sollecitato l’assessore Raspini ad intervenire – conclude -, ma ad allora niente è cambiato. Buona parte dei cittadini che vivono qua sono pronti a seguirmi e, se dovessi continuare ad avere scarse risposte dall’attuale giunta, sono pronto a rivolgermi, con un esposto, direttamente al Tribunale della Repubblica”.

   

   

Tanto degrado in una delle piu’ ( EX ) belle aree del territorio lucchese, quelle dell’ Oltreserchio. Era da tempo che denunciavo la sordita’ della giunta Tambellini alle continue sollecitazioni di riportare a “pulito” certe aree delle nostre periferie.

Questa mattina Presenti il giornalista dello Schermo “Marco Tirinnanzi”  e  “Egidio Conca” di NoiTV  ho illustrato fatti alla mano che cosa veramente sia l’area dell’ex Discoteca Casina Rossa. Primo baluardo per l’ingresso in quel del castello di Nozzano, bel biglietto da visita a chi  speranzoso si reca dalle nostre parti per visitare uno dei manufatti  “medioevali”  piu’ importanti della piana di Lucca.Continue le scorribande notturne , fra lo stridere dei pneumatici all’interno del parcheggio asfaltato , il lancio del sacchetto selvaggio, l’acquisto di una dose di droga fra il verde prospiciente l’ingresso della Discoteca ed il buon numero di clandestini e senza tetto che dimora all’interno dell’edificio. Uno schiaffo all’area, protetta , di proprieta’ del demanio con una costruzione  in totale stato di abbandono nonostante le clausole  della concessione , che parlano chiaro in fatto di obblighi e preservazione del patrimonio circostante.Una intera area in mano a delle finanziarie che col tempo si sono probabilmente dimenticate di avere in carico questi edifici. Questo e’ inammissibile.

DSC_0058Emblematico il cartello all’ingresso del parcheggio asfaltato, quello della protezione civile che indica il piazzale della discarica come luogo  “Area di emergenza” – “Area di attesa sicura” . Vi immaginate in caso di emergenza, evacuazione o altro dirottare la popolazione di Nozzano e Santa Maria A Colle li proprio nel bel mezzo di una discarica . Innumerevoli i sopralluoghi che nel tempo ho fatto in quegli edifici, pericolanti e fatiscenti, e quante folte mi sono trovato faccia a faccia con qualche immigrato. Era da tempo che volevo denunciare quello che nei seminterrati della discoteca abbandonati da anni  e quotidiani dormitori di senzanome   accade . Palestra abbandonata e nel retro delle costruzioni montagne di materiali in via di ” imputridimento” .

Marco Santi Guerrieri

 

 

 

 

Mio figlio si droga?

LAN_LUCCA_20150206_42
Marco Santi Guerrieri con Fratelli d’italia e’ contro l’uso di qualsiasi sostanza stupefacente.

Marco Santi Guerrieri
Fratelli d’Italia sin dalla sua nascita  ha combattuto  con determinazione l’uso di qualsiasi sostanza stupefacente.
Il messaggio di FDI-An e’  portato avanti  sia in sede parlamentare che in tutti i centri sociali della Destra e presso tutti i nostri militanti.
Qui il Flash Mob (Qui) 

“Leggo con interesse l’articolo di Laura Sartini pubblicato quest’oggi sulla Nazione .
“Spesso i nostri giovani anche quelli piu’ insospettabili frequentano magari saltuariamente amicizie che fanno uso di Cannabis o altri stupefacenti.I luoghi di aggregazione principale sono ovviamente le scuole a tutti i livelli, i ritrovi cittadini e le discoteche. Questo accade ovunque e nelle migliori famiglie.
Occorre pertanto essere autocritici e non fidarsi dell’infallibile fiuto di Madre o di Padre in quanto i “ragazzi ” come sappiamo sanno ben nascondere parte delle loro attività quotidiane.
Occorre pertanto essere piu’ che ” preveggenti” e semmai lungimiranti.. lasciando da parte quel lato della genetorialita’ che spesso ci fodera gli occhi con delle belle fette di “prosciutto” .
Avendo coscienza che il problema e’ dilagante ed ormai intrinseco alla nostra societa’ vorrei dare un consiglio :
“prima di “buttare” soldi in investigazioni e “multilivello” consiglierei di andare in Farmacia e acquistare ( c’e’ ne sono a decine) una confezione di un “Test Antidroga” comunemente acquistabile .Questi test sono utilizzatissimi spesso anche nelle aziende a vario titolo quindi nessuna vergogna o timore nell’andare a richiederlo. Qui un link di un test capace di monitorare ben cinque diverse sostanze stupefacenti dalla Cannabis agli oppiacei….

Qui un suggerimento vai al link  http://www.testantidroga.it

Marco Santi Guerrieri,Coordinatore Fratelli d’italia Lucca.(Contattalo)