Archivi tag: conferenza dibattito

Marco Santi Guerrieri – Degrado e sicurezza vanno a braccetto – Incontro dibattito al quartiere di San Vito.

A San Vito il primo confronto tra i candidati

Santi Guerrieri  “Non ne parliamo più di questi soldi dei quartieri social. Finché non li vedo non ci credo, se li volete vedere eleggete Tambellini e continuate a sperare.

Marco Santi Guerrieri candidato a Sindaco nella  Lista Noi di Lucca, – attacca e si rivolge al pubblico – chiedetevi se questi soldi per riqualificare il quartiere ci sono davvero prima di credere alle stesse promesse che sono state fatte 5 anni fa. Stamattina ho fatto un giro nei giardinetti e ho trovato due siringhe per terra. Degrado e sicurezza vanno a braccetto, se si pensa di poter risolvere la situazione proponendo un questionario di 14 pagine come Lucca Sicura non si va da nessuna parte. Un vigile di quartiere può essere una figura importante, ma occorre anche entrare nelle scuole e sensibilizzare i giovani delle scuole medie a non lasciarsi attirare dalla droga e dalla criminalità”.

LUCCA – Primo vero confronto elettorale con gli attuali candidati sindaci del comune di Lucca. Ad organizzarlo il comitato del quartiere di San Vito, che ha invitato i candidati a esprimere le loro idee in merito alle problematiche del quartiere.

 

L’incontro si è svolto nel teatro delle scuole medie Chelini di fronte ad un buon pubblico: sul palco i 6 candidati noti al momento della convocazione dell’assemblea, non era presente alla prima parte della serata la candidata della Sinistra Marina Manfrotto, che ha però avuto modo di intervenire durante la parte dedicata al dibattito. L’inizio del confronto è stato interamente dedicato alle idee e ai progetti che i candidati hanno per il quartiere: con dieci minuti ciascuno a disposizione; parte che nostra emittente ha trasmesso in diretta per dare l’opportunità anche a chi non ha potuto presenziare di ascoltare le proposte. La seconda parte è stata dedicata alle domande del pubblico, a cui i candidati hanno risposto a turno. Degrado, sicurezza, distretto socio sanitario, viabilità e sopratutto i problemi legati all’assegnazione delle case popolari i temi più discussi. Tematiche che hanno visto numerose critiche rispetto all’operato dell’amministrazione uscente, era dunque prevedibile che, in numerosi passaggi, il sindaco uscente abbia dovuto motivare le scelte fatte, sia in merito alle valutazioni per l’assegnazione di alloggi popolari che per quanto riguarda i progetti edilizi che riguarderanno la zona di piazzale Arrigoni. Decisioni, che, soprattutto da parte del candidato Santini, sono state definite come calate dall’alto, senza il necessario confronto con gli abitanti del quartiere.

Non male questo inizio di campagna elettorale, a San Vito circa 200 le persone intervenute .

Sintesi del commento su ” Lucca in Diretta”                                                     Giù duro Marco Santi Guerrieri, candidato per la lista Noi per Lucca: “Ho vissuto 40 anni a San Vito – spiega – e il centro sociale c’era, c’è ancora, usatelo. Non è un’invenzione di Tambellini. Non rimanete vittime di promesse, ritrovate l’orgoglio di essere di San Vito. Degrado e sicurezza, infatti, vanno a braccetto. Se il sistema di affrontare la sicurezza è il questionario di 14 pagine di Lucca Sicura, allora non si va da nessuna parte. Lei sindaco è molto sostenuto a San Vito eppure sta ripromettendo le stesse cose di cinque anni fa. Questi soldi per riqualificare ci sono o no? Se non ci si rimbocca le maniche non si va da nessuna parte. Stamani sono stato alle scuole medie e ho trovato delle siringhe al giardinetto: la sicurezza nasce anche dal tenere lontano i nostri figli da coloro che ne vanno a minare la buona fede. Alle medie non si vendono solo spinelli e se non si interviene su chi spaccia nelle scuole poi si fanno grossi danni. Una volta a San Vito si faceva la guerra ma non è cambiato nulla, c’è ancora l’elettrodotto che ci passa sopra la testa e la gente muore di cancro. Un controllo si può fare? La salute è parte della sicurezza”.

Santi Guerrieri afferma invece che le case Erp “sono le case di tutti, di coloro che non hanno soldi per pagarsi un affitto. I cittadini non sono animali al guinzaglio ma devono essere considerati sovrani”

Da Sinistra com e’ ovvio sia , troviamo Alessandro Tambellini Sindaco di Lucca, Matteo Garzella Presidente della Giunta, Marco Enrico Santi Guerrieri candidato a Sindaco nella Lista “Noi per Lucca” , Fabio Barsanti Candidato Sindaco per Casaponud, Remo Santini Candidato a Sindaco nella lista “Siamo Lucca” , Ilaria Quilici candidata a Sindaco con Lega Toscana e Marina Manfrotto per la sinistra .

Per Santi Guerrieri nell’assegnazione delle case popolari devono venire “prima gli italiani, quelli onesti”

Leggi su Lucca in diretta (Qui) 
Leggi su La gazzetta di Lucca (Qui)
Leggi su lo schermo (Qui)
 Marco Santi Guerrieri , candidato a Sindaco
Se hai segnalazioni, qualcosa da dire o da suggerire, puoi trovare tutte le informazioni facendo click ( QUI )