Marco Santi Guerrieri – In quarantamila a Firenze per mandare a casa il Governo Renzi.

Firenze dice NO al Governo Renzi.

In quarantamila a sostegno del no per mandare a casa il bugiardo patologico della politica italiana.

15068266_10154655405172645_2619869309557363025_oMandare a casa il ” BOMBA” , il patologico bugiardo della politica italiana. e’ stato il tema prioritario della manifestazione fiorentina

_dsc0505
Una sola parola: GRAZIE! Quanti eravamo? Dicono 50.000, uno spettacolo. Una folla orgogliosa, educata e determinata, che ha pagato di tasca sua pullman e treni, che ha lasciato Firenze bella e pulita come l’ha trovata. Gli sfigati dei centri a-sociali? Chi li ha visti! Una folla che ha parlato con il cuore dei terremotati, degli esodati, dei truffati di Banca Etruria e simili, dei precari e dei giovani costretti a scappare. Una folla che chiede coraggio: basta con traditori, inciucisti e poltronari. Renzi, stai sereno, stiamo arrivando! #iovotono

Una piazza votata al No che non lascia spazi alle interpretazioni, 15025685_10154655148237645_6961413241542074138_oAltre stime indicano addirittura cinquantamila presenze.

_dsc0679Giorgia Meloni che attacca il presidente Mattarella : “Se il Presidente Mattarella non si comporterà come Napolitano perché il governo dovranno sceglierlo gli elettori. “Noi – ha detto – siamo pronti a una grande mobilitazione per questo. Non possiamo permetterci un altro governo che nessuno ha eletto”.

Guarda la videoclip di Giorgia Meloni a Firenze.

15003390_10154655307602645_4483885333110088933_o
Facciamola finita di “stipendiare” gli scafisti libici, blocchiamo gli sbarchi, Alfano ” CARONTE ” ci riempira’ il paese di immigrati. Renzi, ti stiamo aspettando, dialoga con noi , non con tutankhamon . TV invase dal premier, ci manca che ci faccia l’oroscopo. Per leggere o stampare  l’intervento integrale di Giorgia Meloni fai click qui
_dsc0433
Un inaspettata sorpresa, Marcella Maniglia di Lega Nord Lucca, sul palco per il servizio d’ordine

Matteo Salvini “Il 4 dicembre è l’occasione di mandare a casa quel bugiardo patologico che da due anni vuol svendere il nostro paese”. Poi rilancia l’elezione diretta del presidente della Repubblica: “Basta con un presidente che non serve a nulla, al Quirinale facciamoci un asilo nido per i bambini che non hanno posto”

_dsc0494
Roberto Maroni , il 100% delle tasse pagate dai siciliani rimangano in Sicilia e nonostante cio’ la Sicilia fa miliardi di debiti”
_dsc0657
Il 4 dicembre seppelliremo questo Governo e la sua ridicola riforma sotto una valanga di no #iovotono
_dsc0502
Susanna Ceccardi, … “Sindaco di Cascina e non sindaca come vorrebbe la Boldrini”
_dsc0674
Salvini e Giorgia Meloni

Ed ancora la Giorgia Meloni noi non possiamo utilizzare le navi della nostra marina militare per fare il servizio navetta alle dipendenze degli scafisti libici. È indegno per i nostri uomini in divisa.Lo dico oggi, nell’ anniversario della strage di Nassyria, che ha visto degli uomini morire lontano da casa per difendere questa Patria. Che senso ha partecipare alle missioni internazionali per difendere l’Italia e che senso ha pagare un tributo di sangue a centinaia di chilometri da qui se poi in casa nostra non siamo in grado di difendere la nostra terra e consentiamo a migliaia di persone che non sappiamo chi sono di entrare in Italia senza controllo, quando tutti sanno che la tratta dei migranti è gestita dalla criminalità e dal fondamentalismo islamico? Svegliati Alfano! Sveglia! Alfano ha un nuovo soprannome: Caronte. È l’uomo che traghetterà un miliardo di africani verso l’Italia. È il Caronte dei nostri giorni. Matteo Salvini ha poi anticipato una denuncia contro il premier: “Domani denunceremo Renzi perché comprarsi gli indirizzi di milioni di italiani residenti all’ estero per mandargli la letterina elettorale è un reato penale a cui dovrà rispondere davanti ai giudici. I brogli elettorali prima del voto non li avevo ancora conosciuti. O paga Renzi o paga il ministro dell’Interno. Oppure vanno in galera tutti e due, Renzi e Alfano, e ce li togliamo di torno. Vediamo se c’è un giudice che ha voglia di far rispettare la legge”._dsc0491 Deludente e sottotono rispetto a Salvini e Meloni ci e’ apparso Giovanni Toti, poco determinato  e fuori standard per una piazza gremita oltremodo da gente incazzata e de di Novembre. terminata a riproporsi anche all’appuntamento di Genova del 18 di Novembre. Non poteva non mancare la lite in casa Forza Italia piu’ divisa che mai per una uscita di basso profilo a firma di Parisi  che imputava al ventennio Berlusconiano , Berlusconi  come il padre “Putativo” di quella piazza. A prendere chiare le distanze  da Parisi  Daniela Santanche’ i: “Parisi sbaglia ad affermare che noi non siamo quella roba che è a Firenze oggi.

20161112_152434
Marco Santi Guerrieri, portavoce comunale di Fratelli d’Italia Lucca.

 

15032881_10211959537213614_7797592310202149775_n
Valerio Biagini portavoce Comunale di Altopascio, con Giorgia Meloni .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

15039660_10202159288221043_7367219038227371881_o
Francesco Torselli e Giovanni Donzelli con il mitico Zetti.

15025099_10202158617324271_253695444736753948_oGiorgia Meloni pagina ufficiale , fai click qui
Matteo Salvini pagina ufficiale , fai click qui
Per leggere o stampare  l’intervento integrale di Giorgia Meloni
fai click qui

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento