Archivi categoria: Lucca

Categoria di riferimento per le infos provenienti da Lucca e dalla piana

Santi Guerrieri -MNS- Un buon motivo per aver votato SI al Governo Salvini-Di Maio

Perchè  un SI al  Governo  Salvini  –  Di Maio ? ” l’Italia e’ da troppo tempo che soffre l’Europa “

Governo Salvini Di Maio:  “Mentre mi recavo a votare ad un banchino della Lega, mi e’ sorta una riflessione, un pensiero  che ho trasmesso  a video un tantino prolisso, ma prendetela bene , sono fuori allenamento e giuro che recupererò in fretta.
Poi  un breve passaggio, una nota , nero su bianco e messa giù  in fretta e furia senza tanto pensare. Importante e’ il messaggio.

La discussione su facebook qui:

Prima del 4 di Marzo : ” Risultati immagini per coalizione del centro destraPer accordo politico e  prima del voto, il CDX si era schierato coeso e in coalizione. Berlusconi con grande enfasi mise in chiaro sin da subito  che solo chi primo all’interno della coalizione avrebbe formato il governo.  ATTENZIONE  affermazione importante quella del Presidente di FI , che poteva anche significare un esatto contrario e precisamente  che all’interno della coalizione non c’era un candidato unitario . ( Infatti nessun elettore prima del voto sapeva chi sarebbe stato il Leader del  Centro Destra ) “

Unitarietà d’intento e forze sovraniste in campo.

Dopo il 4 Marzo.”Certo in  pochi  potevano immaginare  lo sfondamento elettorale di SALVINI  forgiato dalle urne e ancor meno che  il successo del Movimento Nazionale per la Sovranita’  potesse avere un peso così significativo in questa tornata elettorale per altro eleggendo   un Senatore .”

Risultati immagini per giorgia meloni + fdi

Nel frattempo del post voto e detto fra i denti Fratelli d’Italia  va ad eleggere nei collegi Uninominali i propri candidati unicamente grazie alla Lega e a Salvini .Diciamocela tutta il partito della GIORGIA MELONI,La Russa e Crosetto e’ stato letteralmente  cannibalizzato  dal caterpillar leghista. Facendo due conti  FDI si è arrenata su percentuali a dir poco preoccupanti.  Se fossero  andati  al voto con la prima versione della nuova legge elettorale con la soglia di sbarramento al 4%  , KAPUT.

Risultati immagini per berlusconiA completamento dell’opera ci ha messo del suo  SILVIO  BERLUSCONI  che certo di un risultato elettorale in tenuta con le precedenti consultazioni si e’ trovato a dover rendere conto proprio a Matteo Salvini, fino a 5 minuti prima dei risultati, considerato un suddito e non un alleato.

Risultati immagini per legaVerso il polo unico dei populisti

Una cosa e’ certa, il CDX inteso come lo abbiamo concepito in passato non esiste piu’ è soprattutto ad accelerare i tempi ci ha pensato  BERLUSCONI  che con  le sue ultime affermazioni ha letteralmente tradito la condotta unitaria che la coalizione aveva firmato prima del voto . Insomma dove voleva andare a parare  Berlusconi  con Mattarella  e il  Partito Democratico ,  lo abbiamo capito tutti.

Risultati immagini per contratto salvini di maioL’intesa politica  e il contratto di governo Salvini-Di Maio

Per non farla troppo lunga   Salvini e Di Maio sono riusciti a portare a termine nero su bianco un contratto per l’Italia propedeutico la formazione di un governo “GialloVerde” . Ed ecco che si scatena la bagarre , proteste da Forza Italia, dai cadaveri del Partito Democratico, dalla BCE, da Bruxelles,etc.etc.

Risultati immagini per italia tricoloreMa veniamo al succo della  situazione ad oggi.
Sembrerà incredibile, ma per la prima volta nel nostro paese nascerà un governo di Centro Destra   non per le forze politiche che lo andranno a rappresentare , ma unicamente tale per i programmi  che avvalla e si promette ti portare a buon fine. E’  un bel passo in  avanti per il nostro paese.

Qui  alcune domande ricorrenti, pervenute sul mio profilo FB.

In molti si domandano  : “Quanto durerà il nuovo governo?
Non lo sappiamo , nessuno lo sa. Neanche Salvini o Di Maio.
Fara’ cose buone ? Impossibile dirlo oggi  ma Sicuramente Farà meglio di quanto Monti,Letta,Renzi e Gentiloni hanno saputo fare .
Concludendo, da questa terribile legge elettorale e’nata un nuova idea di intendere la politica.  Come, quale ?
Non c’e’ maggioranza? Si prendono le due massime espressioni di voto con i due schieramenti principali e le mettiamo assieme .!
Ma se sono cosi’ diverse,contrastanti  ?
Si procede secondo  quello che il volere popolare ha sancito con il proprio voto . Il Popolo è Sovrano e pertanto un governo non è una questione di forma ma piuttosto di sostanza.
Sta nascendo il polo unico dei populisti?
Probabile e le premesse ci sono tutte.
Andranno d’accordo Salvini e Di Maio ?
E’ fondamentale che il M5S confini al buon senso le sue velleità di primo partito senza innalzare troppo il livello della sfida politica perchè adesso si deve mandare avanti l’Italia.

Marco Santi Guerrieri

 Marco Santi Guerrieri
Commissario Provinciale Mns Lucca
 Dirigente nella Direzione Nazionale 

Ti invitiamo sui nostri gruppi del territorio ad iscriverti e dire la tua.

 Lucca Ti Voglio Bene

 

Terranostra

 

Prima Gli Italiani

 

 

     Criminalità Massima Allerta e Segnalazioni.

Santi Guerrieri -MNS – Sicurezza a Lucca e’ Guerra!

Sicurezza, ci vuole volontà politica per arginare il fenomeno delinquenza.

Marco Santi Guerrieri,Commissario Provinciale e dirigente nella Direzione Nazionale di MNS

“E’ guerra! Sono anni che assistiamo all’ interno delle mura cittadine ad episodi di inaudita violenza. Non si parla di scazzottate fra giovani che anche se deplorevoli  da che mondo e’ mondo sono sempre accadute. Qui si parla di violenza di tutt’altro genere ,  imboscate , aggressioni , accoltellamenti e pestaggi  che paiono essere diventati  una regola  per la nostra città”. Così Marco Santi Guerrieri commissario provinciale del Movimento Nazionale per la Sovranità, torna a puntare il dito sui temi che hanno sempre contraddistinto la sua azione politica sul nostro territorio.

Risultati immagini per espulsioni immigrati
Immigrati e clandestini, vanno rimandati a casa. L’italia non e’ un hotel di lusso a 5 stelle.

“Immigrati ,extracomunitari , clandestini provenienti da ogni parte del mondo , che legano il loro fare quotidiano  anche con gli  italiani – incalza Santi Guerrieri -.  Delinquenti  abituali che circolano indisturbati  soprattutto nei perimetri cittadini, organizzati in bande riconducibili a precise etnie , tutte indistintamente dedite allo spaccio,prostituzione e furti di qualunque genere e qualità. Le sortite di San Martino , San Salvatore già oggetto di chiusura notturna nel 2010 e poi a seguire temporalmente  quelle di  San Colombano , Santa Maria  e San Frediano  hanno  riempito quest’ultime  cronache locali facendo riemergere paure e timori. Complici l’inadeguatezza delle  attività di sicurezza  messe in piedi dalla attuale  giunta che dalle stesse forze dell’ordine  notoriamente prese  per i fondelli  da chi dovrebbe  “ giudicare e condannare ” gli arrestati  usando non la mano dura come ci richiede l’Europa ma il pugno duro, meglio se di ferro , come invece chiedono i cittadini . “

Risultati immagini per cittadini incazzati
Cittadini incazzati e beffati da leggi che non garantiscono una adeguata e giusta pena.

“Possiamo parlare all’ infinito di telecamere, presidi notturni e Vigili di quartiere – conclude il dirigente di MNS  Santi Guerrieri -, ma  per arginare il dilagare del fenomeno delinquenza nella nostra città e non solo e’ indispensabile  la precisa volontà  politica dei nostri parlamentari  che metta mano ai rimpatri, alle espulsioni  e quando non possibile ad esemplari condanne”. 

Per partecipare alla discussione su Facebook, fai click sulla foto.
MNS  e il tuo segretario provinciale Marco Santi Guerrieri  si sono messi in gioco  in gioco mettendoci la faccia e dando prova di forte identità politica e storico radicamento al pensiero della Destra Sociale.

 

 Leggi gli articoli on line di MNS su: 
La Gazzetta di Lucca, lo Schermo,Lucca in Diretta, DiLucca.Tv ,La Voce di Lucca,Lucca città.net

 Marco Santi Guerrieri
Commissario Provinciale Mns Lucca

Ti invitiamo sui nostri gruppi del territorio ad iscriverti e dire la tua.

 Lucca Ti Voglio Bene

 

Terranostra

 

Prima Gli Italiani

 

 

     Criminalità Massima Allerta e Segnalazioni.

Santi Guerrieri – Alberto Torregiani un amico ritrovato.

DSC_4577.bis
Alberto Torregiani con me ed alcuni amici (2012)

Marco Santi Guerrieri Nel Luglio 2012 conobbi Alberto Torregiani al secolo Alberto D’Abrazzi questo e’ il suo vero nome di battesimo. Eravamo ad Arezzo per un incontro con degli amici comuni . Ne seguì un periodo intenso di profonda amicizia e militanza politica  con il        Movimento Italiano.”

Tante volte ho ascoltato la sua storia e di come suo padre Pierluigi venne falciato da una raffica di mitraglietta per mano del commando di Battisti e di come il destino di un uomo puo’ cambiare in una fazione di secondo. Il proiettile che lo ha colpito poteva finire un centimetro piu’ in la ed  Alberto  avrebbe continuato a camminare sulle sue gambe , o, forse oggi non sarebbe piu’ con noi. Il destino e’ infame come infame e’ Cesare Battisti una merda d’uomo che con l’estradizione meriterebbe essere consegnato alle piazze.

Ebbi successivamente  modo di rincontrare Alberto in varie altre occasioni anche in coincidenza della raccolta di firme proprio per l’estradizione di Cesare Battisti all’epoca in Brasile . Si parlò di quell’assassino ” protetto” dal governo brasiliano.. si parlo’ utopicamente di un ” riscatto” .. insomma Alberto ,, alle volte .. anche l’impossibile si avvera, credici.. ..    

Arrivederci a presto Alberto  .
Marco Santi Guerrieri

Ripercorriamo la storia ( qui) 
Vai alla pagina della petizione e compila il modulo. (qui)
Marco Santi Guerrieri,Presidente Provinciale di MNS (QUI)

 

Petizione per l’estradizione di Cesare Battisti

battistilib
Quest’uomo e’ un assassino , un terrorista impunito.

Il modulo opportunamente compilato ci permetterà unendolo agli altri che ci perverranno di richiedere al Governo Italiano di intervenire con qualunque mezzo a disposizione per l’estradizione del brigatista Cesare Battisti. Sono trascorsi trentacinque anni da quel triste giorno in cui Alberto Torregiani ( Alberto Dabrazzi ) perse l’uso delle gambe e vide morire in strada come un cane suo padre , da trentacinque anni Alberto è seduto su una carrozzella. Questa triste storia va definitivamente chiusa con la reclusione in carcere duro dell’ex terrorista Cesare battisti . Quell’infame che ha goduto dell’impunita’ per tanti anni e che si e’ macchiato le mani di molti omicidi deve scontare i suoi delitti nelle patrie galere .

Marco Santi Guerrieri, presidente Provinciale MNS Lucca  (Qui)  

VAI ALLA PAGINA DELLA PETIZIONE (QUI ) 

Il movimento Nazionale per la Sovranità, nella persona del suo presidente provinciale Marco Santi Guerrieri è promotore della petizione denominata
” BATTISTI DEVE ESSERE ESTRADATO IN ITALIA “

“Al Presidente del Consiglio dei Ministri ,  I sottoscritti cittadini italiani”

CONSIDERATO CHE:
Cesare Battisti è un ex terrorista ed ex militante dei Proletari Armati per il Comunismo negli anni di piombo. Condannato in Italia in contumacia all’ ergastolo per gli omicidi di Antonio Santoro , Andrea Campagna e di Lino Sabbadin , oltre ad essere ritenuto il mandante dell’assassinio di Pierluigi Torregiani , tutti avvenuti tra il 1977 e il 1979 . Il 9 Giugno 2011 è stato rilasciato dopo la decisione del Tribunale supremo federale brasiliano, che ha negato l’estradizione in Italia e votato a favore della liberazione.
CHIEDONO AL GOVERNO ITALIANO
Di avviare e proseguire senza indugio le pratiche di estradizione dell’ex terrorista Cesare Battisti . Dopo oltre trentacinque anni dalla fuga di Cesare Battisti dal carcere di Frosinone il Governo Italiano non e’ stato capace tramite la diplomazia internazionale a estradare in Italia il terrorista condannato.
CHIEDONO, ALTRESÌ, CHE
Siano interrotti  rapporti diplomatici con il Brasile o con qualunque altro paese eventualmente disposto ad ospitare Cesare Battisti al fine di ottenere l’estradizione in Italia dell’ex terrorista senza compromessi o mere valutazioni economiche. 

Marco Santi Guerrieri, presidente Provinciale MNS Lucca  (Qui)  

VAI ALLA PAGINA DELLA PETIZIONE (QUI ) 


Marco Santi Guerrieri – PROVINCIA DI LUCCA ASSENTE – URGENTE ULTIMATUM DALLA POPOLAZIONE

san martino 21E’ urgente, che la popolazione di San Martino in Freddana , riconvochi un assemblea pubblica  obbligando gli amministratori locali  a riferire su quanto promesso all’assemblea del  5 di Ottobre relativamente  ad un confronto pubblico  con il  Presidente della provincia Luca  Menesini  (Leggi l’articolo del 5 Ottobre) san martino 12

La provinciale SS1 anche Lunedi’ notte e’ stata oggetto di un ennesimo incidente stradale del quale i giornali ad oggi non ne hanno riportato notizia, ma che risulterebbe essere stato molto grave. (ndr) La viabilita’ sulla SS1 per Camaiore con le piogge di questi  giorni ha dimostrato di essere assolutamente  un utopia.

san martino 18 Proprio in prossimita’ della curva  che interessa la strettoia  la pendenza del piano stradale pende verso la collina , creando veri e proprie aree invase dall’acqua piovana.
Ma non solo , oltre alla discutibile pendenza non sono neanche state previste delle bocchette di scarico .  (Nella foto la strada in direzione San.Martino ) 
san martino 15La frazione di San martino In Freddana anche Martedì 13 Ottobre   era completamente allagata.
Il segretario di Fratelli d’Italia Marco Santi Guerrieri  assieme a  Paolo Da Prato che ha delega per il territorio , rinnovano la volonta’ di riconvocare un ulteriore assemblea alla quale oltre al Sindaco di Pescaglia  , partecipi il  presidente della provincia  Luca Menesini.  
Paolo Da prato  -” Non giungendo a serie conclusioni atte a definire  il finanziamento di un ultimo lotto di appalto per il tratto di strada interessata dalla strettoia “Andreotti” ,  sara’ inevitabile una manifestazione  di protesta  assieme ai comitati di lotta  e l’intera popolazione.”-

Il Referente territoriale  di FDI-An , Paolo Da prato ,
per contatti (Qui) 

marco santi

 

Contatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’          ( qui

#Santiguerrieri

 

 

 

 

Marco Santi Guerrieri – VIABILITA’ IN VALFREDDANA – INCONTRO PUBBLICO.

12092206_752974488147491_1567750849_n (1)Ieri sera 5 di Ottobre  , incontro sulla viabilita’ della Valfreddana  al Bar Sport di San Martino in Freddana .  in rappresentanza del Comune di Pescaglia  il Vicesindaco Massimiliano Bernardini  e l’assessore Beatrice Gambini  ,  per Fratelli d’italia  il dirigente provinciale Marco Santi Guerrieri  e in rappresentanza della popolazione quale organizzatore dell’evento  Paolo Da Prato . Fra i presenti  il delegato di Fonte Ilaria spa  Edo Puccetti  e alcuni iscritti al  Comitato  “Valfreddana delle idee” .

pontiAlcuni giorni fa , commenta il dirigente di Fratelli d’italia , Santi Guerrieri , “abbiamo  esposto sulla statale SS1 per Camaiore  uno striscione titolato :          

 ” I ponti in Garfagnana e le strettoie in Valfreddana “  , poi prontamente rimosso per mano sconosciuta dopo sole poche ore . ( Leggi l’articolo qui In oltre  – prosegue Guerrieri –  e’ palese sia in atto un preciso piano politico che confermerebbe  l’area di San Martino in Freddana  e Monsagrati  un territorio  dimenticato e dove  i lavori intrapresi  e avviati  a piccoli lotti solo in occasione delle consultazioni elettorali  per poi  essere nuovamente interrotti .  Singolare  che cio’ accada in deroga  alle altre realtá territoriali ad iniziare dalla Mediavalle del Serchio e della Garfagnana dove la sinistra evidentemente trova maggior consenso elettorale. “

Circa quaranta i presenti  .
La riunione e’ stata molto animata , sopratutto dal dissenso di molti dei presenti  che  lamentavano  oltre ai  lavori infiniti alla carreggiata stradale ,  la precarieta’ di porzioni di territorio a rischio idrogeologico quali i quartieri collinari e soprattutto   le problematiche connesse al torrente della Freddana. Ed e’ appunto per questo che  Fratelli d’Italia ha voluto organizzare  un incontro pubblico proprio per sollecitare la riapertura dei cantieri per l’allargamento della  carreggiata sulla SS1 in località  ” Bollore ” o meglio conosciuta ai ” Guidotti .
Tante le promesse e pochi i fatti tant’e’  che  Santi Guerrieri  ha accettato l’invito  di alcuni residenti  sollecitando poi assieme alla platea dei presenti , proprio  i due amministratori locali presenti alla riunione invitandoli  a  un loro interessamento  diretto ed in prima persona nel sensibilizzare  il  neo eletto presidente della provincia di Lucca Luca  Menesini  ad una attenta valutazione dei rischi che perseverano in quell’area e al rifinanziamento di un ulteriore lotto di lavori.
Santi Guerrieri propone , ritenendosi  fiducioso dell’impegno preso dal  Vicesindaco di Pescaglia  Bernardini  ,  un nuovo incontro  per la fine del mese di ottobre  , con la partecipazione del Presidente  della Provincia Menesini  , un rappresentante del consorzio di Bonifica Toscana 1 Nord , i consiglieri provinciali eletti nelle liste di centro destra dei quali Riccardo Giannoni ha gia’ dato la disponibilità  e soprattutto i consiglieri di opposizione  del comune di Pescaglia che alla riunione di ieri sera erano assenti.
Qualora la  Provincia non intendesse optare per una risoluzione in tempi brevi dando avvio a un definitivo lotto di lavori , Fratelli d’Italia  annuncia mobilitazioni di piazza e presidi.

 

marco santiContatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’          ( qui

 

 

 

 

Marco Santi Guerrieri – FIRENZE 11 CASI DI SCABBIA IN UN CENTRO ANZIANI

guerreERA INEVITABILE  che prima o poi accadesse.
Undici casi di SCABBIA registrati a Firenze  in un centro per anziani sono solo la punta di un iceberg  emergenziale al  quale  i cittadini assistono impotenti . Troppi gli individui  che sfuggendo ai controlli sanitari o abitando  in luoghi malsani, potrebbero trasmettere la Scabbia  ( e non solo ) in qualsiasi angolo del nostro paese.
Nel caso degli undici infettati di Firenze  ospitati nel centro ambulatoriale  ” La chiocciola” c’e’ da considerare che ben 11  anziani su 15 sono stati colpiti dalla scabbia  e che gli ambulatori  sono frequentati, anche da mamme con neonati.
Fratelli d’Italia presenta un interrogazione in regione.

hqdefaultIl consigliere regionale di Fratelli d’italia , Giovanni Donzelli,                            si e’ recato  presso il centro ambulatoriale , questo il suo commento:

                                                  Al centro diurno ‘La Chiocciola’ di via dell’Osteria, alle Piagge, ci sono almeno 11 anziani disabili affetti da scabbia. Gli educatori della struttura che accoglie persone non autosufficienti sono anch’essi sottoposti al rischio contagio. Per di più il centro ospita ambulatori frequentati, tra gli altri, da mamme con neonati.
 – ” A quanto ci risulta la malattia si starebbe allargando ad altre strutture simili di Firenze. Per questo motivo, dopo aver fatto visita al centro, ho presentato un’interrogazione alla giunta regionale per chiedere quante strutture e persone sono coinvolte e se sono state attivate le procedure volte all’isolamento e alla cura delle persone colpite.
E’ inaccettabile che degli anziani siano costretti a vivere in queste condizioni in un centro diurno pubblico, non capiamo i motivi per cui questa notizia non sia stata diffusa, in modo da prevenire un ulteriore contagio.
Certo è che questa situazione pone seri dubbi sull’igiene di questi centri.
Forse non è un caso che il focolaio sia partito da una zona abbandonata a se stessa, dove pullulano le situazioni di degrado, di insediamenti abusivi, di incuria e discariche abusive. Ne sono un esempio le strutture limitrofe del ‘Casone’ e l’area ex Gover.  La Asl non faccia finta che il problema non esista, occorre piuttosto intervenire urgentemente perché non si allarghi.” –

DonzelliLaChiocciolaQUI DI SEGUITO IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE.
Oggetto: casi di scabbia in centri diurni nella provincia di Firenze
Il sottoscritto consigliere
Considerato:
che nel centro diurno per anziani non autosufficienti ‘La Chiocciola’, sito in via dell’Osteria 18, quartiere le Piagge, si sono verificati diversi casi di scabbia;
che su 15 ospiti 11 sono stati colpiti dalla scabbia;
che i suddetti casi sono stati segnalati dagli operatori.
Interroga il Presidente della Regione per sapere:
se è a conoscenza dei fatti esposti in narrativa;
se corrisponde al vero il fatto che in altri centri diurni della provincia di Firenze si sarebbero verificati casi di scabbia e, in caso di risposta affermativa, in quali e quante persone sono state colpite;
se sono state attivate immediatamente le procedute volte all’isolamento e alla cura delle persone colpite, all’allertamento dei servizi di igiene e sanità pubblica per gli eventuali interventi di profilassi, e alla sanificazione dei locali dove il focolaio si sarebbe diffuso, alla sorveglianza clinica per la ricerca di altri casi di infestazione;
se si è compresa la causa della diffusione di suddetta malattia;
se il contagio non sia legato alla situazione di incuria e degrado in cui versa l’area circostante, dove sorgono numerose baraccopoli e occupazioni, oltre a discariche abusive a cielo aperto.

Consigliere Giovanni Donzelli

Vai direttamente al link originale ( Qui )

Marco Santi Guerrieri – OCCORRE UN PIANO “B” PER L’ITALIA.

Marco Santi Guerrieri  segretario comunale  di Lucca per FDI-AN – “Sono  solitamente contrario  commentare o discutere  di fatti e problematiche che rivestano interesse nazionale.” –
guerre“Purtroppo la barca sulla quale viaggiamo sia essa a livello locale che nazionale in un modo o nell’altro investe l’economia anche di noi piccoli e micro imprenditori ,  che tanto ci lamentiamo ma che poco facciamo per uscire dall’ impasse economica. Pertanto all’insegna delle considerazioni sorte  alla conferenza  di ” un Piano B per l’Italia ” ( leggi qui )  e che  condivido pienamente , la voglia di riprendere una mia vecchia fissa di condividere con le imprese certe tematiche  ( Leggi qui )  si riaccende portandomi a fare alcune considerazioni. “
monti bildenbergEra il 2011,  c’era   Mario Monti e  fu uno schifo d’anno, indimenticabile per l’amaro boccone che si stava preparando ai danni delle Partite Iva  italiane strozzate da un governo non eletto e votato unicamente alle lobbies bancarie .

Renzi-Merkel1Anni difficili anche quelli che seguirono ,  tutti da dimenticare  e oggi  col governo Renzi  la certezza della delega al futuro di tutti i nostri problemi economici .
IMG_0516La violenta recessione economica che ha investito  l’Italia e’ stata  affrontata non con metodi curativi, ma  unicamente sottrattivi           – dalle tasche degli italiani  – , all’insegna  di un regime che sotto gli occhi di tutti  sta sciolinando come necessaria  la pericolosa moda del fai da te,  Mi faccio un governo, Mi faccio un Senato, Mi faccio la Provincia , Mi prendo la Banca d’Italia e cosi’ via..  Insomma   -passatemi l’eufemismo, –  “si sono fatti  i cazzi loro” .

Foto Mauro Scrobogna /LaPresse 15-01-2013 Roma Politica RAI - trasmissione porta a porta Nella foto: Giorgia Meloni, Francesco Storace Photo Mauro Scrobogna /LaPresse 15-01-2013 Rome Politics RAI - porta porta tv show - In the picture: Giorgia Meloni, Francesco Storace
15-01-2013 Roma , Giorgia Meloni  e Francesco Storace a Porta a Porta .

Ora partendo daI principio che il destino degli italiani non deve essere votato all’estremo sacrificio  e che non puo’ essere oltremodo  condizionato dalla propaganda del  – resistere ad ogni costo –  perche’ c’e’  una luce in fondo al tunnel , qualcuno fortunatamente si chiede:   “se nel “belpaese ”  imprese, esodati, incapienti e disgraziati vari vivono e muoiano  di disperazione nella piu’ totale solitudine, sarà il caso di  mettere punto un  ” Piano B ”  da contrapporre a quanto sta accadendo ? ” ( Leggi qui )
12122741_906050609488904_3369090269440679143_nIl piano ” B” fortunatamente c’e’ , ed e’ stato presentato anche in questi giorni a Roma.leggi qui )
“Sarebbe auspicabile che le quote della Banca d’Italia fossero detenute proforma dai cittadini italiani
“E’ necessario per attuare il piano B, un decreto urgente per la divisone netta tra le banche di affari e quelle commerciali.”  Reintroduzione dell’Iri, inglobando la Cassa depositi e prestiti, con le originarie funzioni al fine di fornire alle imprese il supporto dello Stato e garantire l’occupazione. 

marco santi

 

Contatta Santi Guerrieri  ( qui
Voglio saperne di piu’          ( qui

#Santiguerrieri

 

Marco Santi Guerrieri – I ponti in Garfagnana e la “strettoia” in Valfreddana

Fratelli d’Italia Lucca richiama al senso di responsabilitá il nuovo presidente della provincia Luca Menesini nella speranza che i lavori stradali sulla via per Camaiore (ss1) possano essere ripresi e terminati in breve tempo.12048521_748654008579539_1702555938_n
Fratelli d’italia Lucca, manifesta a sostegno degli abitanti di San Martino in Freddana e Fraz.limitrofe.
I lavori di ampliamento della carreggiata che procedono a piccoli lotti da anni ad oggi sono nuovamente sospesi. E’ pertanto necessario rifinanziare un ultimo lotto DEFINITIVO per portare a termine il lavori stradali dell’ultimo tratto della ormai tristemente famosa strettoia prima della Fraz. di San Martino in Freddana nel comune di Pescaglia. Ne va dell’incolumità delle migliaia di persone che ogni giorno transitano con i propri mezzi per quella via e dopo le promesse fatte in campagna elettorale dall’ex presidente della provincia si apprende che l’opera ha subito l’ennesimo stop e che dev’essere nuovamente riappaltato un nuovo lotto di lavori.

Comune di Pescaglia , lavori stradali strettoia di San Martino in Freddana
Intanto i tir provenienti da Lucca o da Monsagrati non riescono a transitare regolarmente bloccando il traffico ogni volta che si incrociano nei 50 metri critici.

La famosa strettoia piu’ stretta di tutta la provincia di Lucca – ennesimo blocco della circolazione
L’allargamento della carreggiata non solo non é stata terminata ma c’é di peggio,non avendo compiuto interamente l’allargamento dell’intero tratto di strada interessato dal progetto iniziale al termine del cantiere é stato lasciato un vero e proprio angolo in cemento armato posto a 90 gradi rispetto alla carreggiata con gravi rischi per la circolazione nei due sensi di marcia. L’area industriale di Monsagrati che si é da poco risvegliata grazie ad aziende come Fonte Ilaria e Fosber ne esce fortemente penalizzata essendo la via provinciale l’unica strada obbligata e strategica per tutte le destinazioni. Gli abitanti delle zone limitrofe,San Martino,Fiano e Monsagrati hanno raccolto oltre 1.500 firme , inviate all’ ex-presidente della provincia Baccelli per lamentare questa situazione ormai divenuta insostenibile.
Il dirigente provinciale di Fratelli d’Italia Marco Santi Guerrieri confida la massima solerzia da parte dell’amministrazione provinciale per la riapertura del cantiere. “Se la Provincia dovesse nuovamente finanziare , – con tempi biblici – ed ex-novo i lavori per l’ultimo tratto stradale mancante al completamento dell’opera – conclude Santi Guerrieri – confermerebbe che l’area di San Martino in Freddana e’ territorio dimenticato ed i lavori pertanto intrapresi solo in occasione di una campagna elettorale , a dispetto invece di altre realtá territoriali ad iniziare dalla Mediavalle del Serchio e della Garfagnana dove la sinistra evidentemente trova maggior consenso elettorale. “
Fratelli d’italia Lucca

Sintesi pubblicata  su Lucca in Diretta . (qui )

#santiguerrieri

Marco Santi Guerrieri – NO AL PENITENZIARIO NELL’OLTRESERCHIO

LAN_20150802_LUCCA_43 maggiano

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153541200054165&set=a.38306309164.45692.611934164&type=1&theater

Santi Guerrieri (FdI): «Un’altra tegola per l’Oltreserchio»
«SONO passati solo alcuni giorni dall’annuncio che a Maggiano arriveranno venti extracomunitari e tanto per restare in allenamento, con una bellissima pensata, il sindaco Tambellini superando se stesso, intenderebbe omaggiare le popolazioni dell’Oltreserchio con la realizzazione di un bel penitenziario». Ad attaccare è Marco Santi Guerrieri, segretario lucchese di Fratelli d’Italia. «Lasciando da parte l’ironia – attacca – non è normale pensare di realizzare un carcere penitenziario nel bel mezzo di un abitato quale quello di Santa Maria a Colle e Maggiano, è follia pura distruggere con tal destino un enorme patrimonio immobiliare – il più antico manicomio d’Italia e grande come una città – tanto caro a Mario Tobino e che potrebbe essere adibito ad altri mille usi. Non è normale pensare di ‘accoppare’ ancor di più un territorio che fra antenne, allagamenti, strade piene di buche e campi nomadi (quelli di Fregionaia) e prossimamente destinatario di una ventina di extracomunitari, ha invece bisogno di ritrovare se stesso per rialzare la testa. Non è normale continuare ad accettare la corrente svalutazione degli immobili residenziali semplicemente perché edificati su un territorio di serie ‘B’, c’è gente che sta pagando mutui pari al doppio del reale valore dell’immobile».«L’OLTRESERCHIO è un bacino elettorale della sinistra, è noto, ma non arrivare a capire che qui la sinistra sta portando alla ghettizzazione del territorio emarginandolo dagli schemi rivalutativi messi in atto in tutto il comune non posso accettarlo – conclude – . Che si vada invece a rimettere in sesto alcune strutture dell’ex manicomio da destinarsi al legittimo vivere di chi ad oggi non è più degno neppure di chiamarsi italiano. Ma il sindaco, l’assessore Sichi, la vicesindaco Vietina, anziche buttare al vento milioni di euro per i nomadi, sanno che a Lucca ci sono centinaia di italiani, precari, esodati, indigenti o semplicemente senza una lira in tasca che non sanno dove andare a sbattere la testa?».

Il Sindaco Tambellini superando se stesso , intenderebbe omaggiare le popolazioni dell’Oltreserchio con la realizzazione di un bel Penitenziario. 

La versione del sindaco Tambellini.

Detenuti a Maggiano, l’idea c’è ma non sarà un «super-carcere»

L’IPOTESI di realizzare un nuovo carcere a Maggiano al posto di quello di «S.Giorgio» fa discutere. E, a distanza di meno di 24 ore dalla nostra esclusiva in cui parlavamo del progetto di un super-carcere Lucca-Pisa per il quale c’erano già stati contatti tra il sindaco Tambellini e il Ministro della Giustizia Orlando, ecco che ad intervenire per spiegare i termini del progetto sono lo stesso sindaco e l’assessore all’urbanistica Serena Mammini. E, pur se l’ipotesi del maxi-carcere ad oggi resta congelato, c’è comunque la conferma che nei piani del Comune ci sia la volontà di delocalizzare il San Giorgio a Maggiano, costruito attorno a un progetto innovativo sperimentale di rieducazione e reinserimento.«MAGGIANO: un altro edificio importante, identitario, ricco di storia e di storie che conosciamo anche grazie a Mario Tobino – affermano Tambellini e Mammini – . Il complesso, come quello di Campo di Marte, è di proprietà Asl e nelle vigenti Norme Tecniche di Attuazione è classificato all’art. 45 come ‘complesso civile e religioso rilevante’ per cui è richiesta la formazione di uno specifico piano attuativo all’interno del quale potranno essere definite le opportune categorie di utilizzo. Ad oggi nessuna proposta è pervenuta al Comune. Dare di nuovo vita e funzionalità all’area è operazione difficile e delicata che prevede il coinvolgimento di più attori, forte volontà e convergenza. Del resto parte del grande edificio si trova in pessime condizioni e il degrado continua inesorabile».ED È QUI che entra in campo l’ipotesi carcere. «Durante il dibattito per la redazione del Piano Strutturale – aggiungono il sindaco e l’assessore all’urbanistica – il tema è stato affrontato, si è discusso, nella fase di avvio del procedimento, sull’opportunità o meno di decentrare la Casa Circondariale di San Giorgio in centro storico, ma la questione è rimasta in secondo piano rispetto ad altre tematiche certo ugualmente importanti e complesse come per esempio il recupero dell’ex ospedale Campo di Marte. Una certezza assoluta è quella che l’amministrazione non è interessata a nessun ‘super-carcere’ in nessun luogo del proprio territorio». Ma c’è un ma: «Semmai un’idea, una suggestione emersa – affermano ancora – è stata quella di una delocalizzazione della Casa Circondariale, ma costruita attorno a un progetto innovativo sperimentale di rieducazione e reinserimento da compiersi in una parte del complesso che potrebbe vedere nella Fondazione Tobino, che ha lì la propria sede, il volano culturale-sociale dell’operazione». Leggasi appunto spostare il carcere a Maggiano aggiungendo il progetto sperimentale di rieducazione.E ANCORA: «Del resto la conformazione dell’area immersa nel verde e coltivabile e la struttura dell’edificio si adatterebbero naturalmente a questa funzione; insomma restituire a quel luogo la vocazione sociale, di attenzione e cura alla persona – concludono – che anche storicamente le appartiene. Qualsiasi ipotesi è comunque prematura, la discussione è aperta». Fin qui i documenti ufficiali. In realtà in una riunione con vertici del Pd, Tambellini avrebbe annunciato di aver già parlato con il Ministro della Giustizia Orlando e che il progetto del maxi-carcere Lucca-Pisa sia stato congelato solo e soltanto per il «no» secco del sindaco della torre pendente Filippeschi. La discussione, in ogni caso, come affermano gli stessi Tambellini e Mammini, resta aperta.
Cristiano Consorti

Marco Santi Guerrieri – ORA VANNO BLOCCATI GLI ARRIVI

IMMIGRATI ORA VANNO BLOCCATI GLI ARRIVI A LUCCA , altro che lavori socialmente utili – NO AL NUOVO INSEDIAMENTO DI MAGGIANO ( Lucca)

In poco tempo si è registrato un aumento del 51 per cento
NUOVI arrivi di immigrati in città, non se ne può più. Il sindaco Tambellini e l’assessore Sichi chiedano una sospensione al prefetto. E’ quanto chiede il segretario comunale di Fratelli d’Italia, Marco Santi Guerrieri. «Nonostante una serie di peripezie matematiche dell’assessore Sichi durante il Consiglio comunale del 7 luglio scorso – attacca Santi Guerrieri – per sminuire la tragica realtà dell’emergenza a fronte di nuovi arrivi, alla fine ha fornito un totale di 125 «migranti» presenti nel territorio comunale. Al 25 luglio il totale degli extracomunitari è salito a 189. Praticamente 64 nuovi arrivi, un aumento del 51 per cento in poco tempo». Santi Guerrieri ricorda che nella tensostruttura della Croce Rossa di via delle Tagliate si è passati dalle 11 presenze di aprile alle 109 di luglio: una escalation vera e propria. «La tensostruttura della Cri in questi giorni sta diventando un vero e proprio dormitorio – aggiunge l’esponente del partito di Giorgia Meloni – non più una struttura temporanea, ma un palese ripiego per disporre di posti letto e pasti caldi. E’ singolare che ora si giunga anche ad insistere per un «invio« nell’area Asl di Maggiano di extracomunitari da alloggiare presso la Cooperativa Sociale «La Salute». Venti soggetti che da aggiungere al campo nomadi di Via di Fregionaia, circa 40, ed a un numero imprecisato di «campeggiatori « tutti provenienti dal nord Africa che pernottano sulle rive del Serchio a Ponte San Pietro». «Fratelli d’Italia – aggiunge Santi Guerrieri – ritiene indispensabile che l’assessore Sichi e il sindaco Tambellini provvedano a richiedere al prefetto la sospensione degli arrivi presso il territorio comunale: è impensabile ricevere altri migranti». Duro il commento anche sull’ipotesi di lavori socialmente utili.

«SONO solo voli pindarici di una certa sinistra – attacca Santi Guerrieri – per dimostrare integrazioni mai viste in termini macrosociali, studiate al tavolino per carpire la buona fede della gente. Con i lavori socialmente utili paventati dall’assessore Sichi si apre un nuovo tragico capitolo a compimento di un progetto che non solo andrà ad incidere ulteriormente sui costi complessivi per il mantenimento degli immigrati (Inps, Inail, ecc. ) ma discriminerà ulteriormente gli italiani in situazione di indigenza o disoccupati».

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153536229019165&set=a.38306309164.45692.611934164&type=1&theater

Marco Santi Guerrieri – ALLONTANATO DALL’INCONTRO IN PARROCCHIA

LA POLEMICA – Ma! Li trovo tutti io…  –  «NO, TU NO».
Messo alla porta. E senza nemmeno troppi riguardi. E’ capitato al segretario comunale di Fratelli d’Italia,Marco Santi Guerrierii, che, insieme a Paolo Da Pratomilitante del partito di Giorgia Meloni, si era presentato lunedì sera all’assemblea indetta dal Caipit e dall’Unità Pastorale Valfreddana Nord nella parrocchia di San Martino in Freddana sul tema spinoso dell’accoglienza agli immigrati. Il tono del volantino di invito, un duro atto di accusa a tutte
le forze politiche che contrastano le politiche di immigrazione indiscriminata, i cui atteggiamenti vengono definiti inqualificabili, avevano convinto Santi Guerrieri e presenziare per spiegare le proprie ragioni.
MA LA tolleranza verso gli immigrati non ha trovato puntuale riscontro verso chi si oppone all’accoglienza senza limiti.
Con il sacerdote della parrocchia che ha invitato in malo modo Santi Guerrieri a allontanarsi. «Ero andato per spiegare le mie ragioni – commenta l’esponente di Fratelli d’Italia – e dopo un’ora di proiezione di un filmato propagandistico dove sembra che tutto proceda nel migliore dei modi e dopo che mi sono sentito ho sentito affermare che queste
persone sono italiani, ho ritenuto di dover intervenire. Niente contro di loro, ma dire che sono italiani è incredibile.
E’ mera propaganda cattocomunista». «Come ho provato a spiegare le mie
posizioni, chiedendo perché non si attivano per le famiglie italiane e se sono disponibili a un confronto tv, sono stato interrotto dal parroco – continua Santi Guerrieri – che ha detto: “Può levare i tacchi da questa stanza e andare a vendere ombrelli”, facendo riferimento evidentemente al cognome che porto e dichiarando che non ero gradito. Sono uscito e sono rimasto a ascoltare
dalla finestra».

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153534087039165&set=a.38306309164.45692.611934164&type=1&theater

Marco Santi Guerrieri – LA PRIMA CASA NON SI TOCCA.

GOVERNO INFAME,
Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha presentato un ordine del giorno alla Camera per chiedere l’impignorabilità della prima casa, perché per noi la casa nella quale si vive è un bene sacro, indisponibile e non aggredibile da parte dello Stato. Per questo chiediamo che una famiglia non debba perdere la casa se non è in grado di pagare i debiti con il fisco e le cartelle di equitalia. Il Governo Renzi e la maggioranza che lo sostiene, PD e NCD, hanno bocciato il nostro odg. Come al solito, chi ci governa ha dimostrato di essere nemico del popolo italiano.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153518069284165&set=a.38306309164.45692.611934164&type=1&theater

Marco Santi Guerrieri – PRIMA GLI ITALIANI

.. Incredibile ma vero, .. che in un paese ricco di millenaria storia, siano proprio gli italiani a dover rivendicare la loro indiscutibile e primaria paternita’ ed appartenenza di diritto a cio’ che e’ LORO

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153518663159165&set=a.10151828200089165.1073741831.611934164&type=1&theater