Santi Guerrieri – questi sono gli ” Immigrati che vorrei a Lucca “

Mai si era visto piangere dei militari come  Mai si erano visti bimbi senza più lacrime da versare e ammutoliti dalla disperazione. Fame,paura e disperazione mentre in Italia arrivano i villeggianti  accolti dalle ONG.


Parlo della Siria, di Aleppo, ma anche delle centinaia di situazioni analoghe  sparse in tutto il mondo dove fame ,paura e disperazione coesistono sotto gli occhi di tutti nel menefreghismo più assoluto. 

Guerre  di cui troppo poco si parla e che con lentezza  emergono alla cronaca facendoci riflettere  sul fatto che sicuramente qualcosa poteva essere tentato prima della tragedia.
Prendo spunto dalla cronaca siriana, ma come ho detto  potrebbe essere la storia di qualunque altro conflitto in qualsiasi angolo del globo. Sappiamo bene che al di la delle colpe ,delle infamie, dei bastardi e di tutti coloro che alimentano questa inutile guerra che si paventa per quello che realmente e’, in Siria è in atto  un vero e proprio eccidio di massa, cinico nel suo rigore  dal non riuscire neanche  a scindere dagli odi delle controparti , religione, uomini , donne, vecchi e bambini.
I difficili equilibri di ieri oggi precipitati nella guerra non trovano una soluzione e un intersecarsi di bombardamenti dei quali non se ne comprende più neanche la mano che ne attiva le spolette persevera insanguinando le nostre televisioni senza che il nostro Paese faccia un passo in avanti per portare sul nostro territorio le vittime innocenti di questo disastro. I bambini.

A niente portano gli sterili lamenti di queste creature  che quotidianamente vengono fatti a pezzi da questa infame e prezzolata guerra della quale ancora poco si capisce.

Lasciamo a casa i migrati economici, quei giovani belli e paffuti o ginnici ed atletici che spesso vediamo fare footing per le nostre strade, con le immancabili “cuffiette” ben inserite nelle loro cavità auricolari e con il telefonino stretto in mano. Acceleriamo  i rimpatri di questi “benestanti”  rispedendoli a casa loro ed investendo risorse dando aiuti concreti a questi piccoli  di qualunque razza e paese essi siano, accudendoli  sul territorio italiano  e nel resto d’europa .

Disponibile sin da subito per la raccolta di un  fondo contributivo per l’assistenza e la compartecipazione agli eventuali costi per il sostentamento presso la città di Lucca  dei bambini vittime della guerra.

Marco Santi Guerrieri, candidato a Sindaco di Lucca

Santi Guerrieri – “Petulanti, accattoni e Fancazzisti in Piazza San Michele”

39.000 Visualizzazioni e 750 Condivisioni.  

Per dire a questo fenomeno VATTENE via dall’Italia, sei un INUTILE 

Santi Guerrieri Nel quotidiano camminare per la città, nel battere  i marciapiedi di tutti i quadrivi cittadini e i sagrati delle chiese, continuo ad imbattermi in decine di accattoni,petulanti e fancazzisti, sempre pronti ad allungare la mano . Ne esistono di tre tipi, quelli che passano la giornata appoggiati  agli antichi muri cittadini che ciondolano frastornati dalla musica “biasciando” non si sa bene cosa e che di scrutano con aria di scherno in attesa che l’appetito si faccia sentire per recarsi poi al refettorio della Croce Rossa. Seguono quelli meno performanti dei professionisti del dolce far niente e che si impegnano duramente a riempire i prati, giardini e ogni angolo della citta’ di lattine,bottiglie di birra, residui di cibo e tra un “rutto” e l’altro si spostano  rumoreggiando e guardandoti fisso e con aria pronta alla sfida. Infine i professionisti della questua, modo veloce  per “imbottare” una cinquantina di euro il giorno,in barba alle disposizioni di legge,  che tutti sanno ma che nessuno applica.

Nel caso del “moro” che esplicita in questo video l’antica arte del chiedere per ricevere, viola palesemente il quieto vivere dei presenti, che disturbati dall’insistenza,dall’invadenza, dallo strusciare fra i tavoli fra vivande e caffè può integrare il reato di violenza privata di cui all’articolo 610 c.p

Lucca Piazza San Michele

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altresì emblematico il finale , in cui la turista si alza e se ne va infastidita. Non e’ un buon biglietto da visita per la nostra citta’.

Il video e’ diventato virale ,in poche ore  e centinaia di cittadini africani soprattutto nigeriani hanno affrontato la discussione  per altro condividendo il video in mezza Africa.  Le deduzioni e i commenti sono quelli piu’ ovvi, l’orgoglio nazionale del nigeriano verace non fa che supportare le tesi di noi italiani “razzisti” condannando l’operare del loro connazionale in tuta ginnica.

Tra le righe dei commenti, appare il solito “muslim” che coglie l’occasione di sparare a zero sul nostro paese per altro  subito liquidato dai piu’ . E non mancano neanche le prese di posizione  di alcuni, che ben istruiti e coscienti della situazione nigeriana, mi assegnano un ” Mi Piace” , rimandando la discussione a data prossima ricordandomi  che la Nigeria e’ paese enormemente ricco, ma altrettanto corrotto e il potere nelle mani di pochi.  Questa e’ l’altra faccia del mondo occidentale  nel quale per capire dovremmo addentrarci in dinamiche complesse e complicate. Diciamo che hanno ragione pure i giovani nigeriani a lamentarsi del “liberismo del capitalismo mondiale” incondizionato che sta divorando il loro paese. Non dimentichiamo che le mani nelle ricchezze di quel paese in accordo con i governanti le mettono pure gli italiani, gli europei, gli americani e la Cina immancabilmente presente.

Dimenticavo , unico coro bastian contrario volendo escludere i “fisiologici” commenti dei soliti coglioni di turno, provengono da una certa  sinistra e dai centri sociali , gli unici a trarre profittevoli guadagni dal business sull’immigrazione.

Noi Per Lucca, Marco Santi Guerrieri

 

Santi Guerrieri – Discarica con amianto in corte Pierini a Saltocchio

Discarica con amianto  in Corte Pierini a Saltocchio. 

Tra topi pantegane e rettili, pericoli anche per i bambini.
Saltocchio, corte Pierini, otto famiglie pronte a dare guerra al comune di Lucca, nel bel mezzo della corte una discarica a cielo aperto e un mare di eternit.

A Saltocchio  lungo l’argine del fiume Serchio in una bella corte rurale lungo la quale scorre la pista ciclabile di Ponte a Moriano , possiamo trovare l’ennesima discarica nel cuore di uno dei più bei quartieri periferici del comune di Lucca.

Qui in corte Pierini  una decina di famiglie hanno deciso di far voce grossa verso l’amministrazione Tambellini che a quanto pare come  in questo caso usa i classici due persi e due misure.

Infatti dopo l’ ordinanza  della polizia Municipale di qualche tempo fa giunta gli abitanti della corte relativamente l’obbligatorietà di bonificare le  coperture in eternit di alcuni immobili esterni alla corte fortemente danneggiate da eventi atmosferici di grave intensità , una famiglia della corte  pur essendo stata anche successivamente raggiunta da un ulteriore sollecito, non ha minimamente preso in condizione la cosa, fregandosene. 

Voglio ricordare  che rispettare le norme e’ un segno importante di civiltà , ricucire la salubrità ambientale  con il buonsenso e piacere di vivere in un ambiente incontaminato come in quello di corte Picchi a pochi metri dagli argini del fiume Serchio e’ godimento per l’intera collettività. 

Purtroppo nonostante le ordinanze del sindaco siano esecutive , neanche i vigili sono riusciti a convincere una famiglia della corte che continua imperterrito a fregarsene dell’arredo urbano , lasciando li incustodita una vecchia costruzione di blocchetti con una copertura fatiscente in amianto con sotto oltre a serpenti , topi e pantegane un infinita’ di materiali li a decomporsi da anni.

Alcuni dirigenti del Comune  di Lucca  hanno effettuato  un sopralluogo , pur avendo cercato di sminuire la problematica asserendo che l’inquinamento da eternit non e’ normato  da specifiche leggi nazionali e tanto meno locali si sono congedati dimostrandosi comunque disponibili a trovare la soluzione. Ovviamente trascorso oltre un anno dal sopralluogo niente e’ accaduto.

Nel ricordare ai dirigenti che l’abbandono di qualsivoglia materiale , discariche non autorizzate e peggio in luogo abitato, l’abbandono incustodito di amianti e il non ripristino a seguito di un ordinanza del comune dello stato dei luoghi  e’ sanzionabile con precise norme del Codice Civile e Penale.  

Ma torniamo al problema: Il manufatto quasi completamente imploso in se stesso la cui staticità e’ precaria ed estremamente pericolosa soprattutto per i bambini che giocano in corte.

Fra le foto una chicca , un ombrellone che funge da trave di sostegno al tetto di eternit sovrastante, un tocco di tragicomico  da parte di chi più volte  invitato a risolvere il problema .

Unica soluzione a questo punto e’ stata la comunicazione non solo all’ufficio ambiente del comune di Lucca  ma anche agli organi di polizia giudiziaria che dovrebbero in questi casi agire d’ufficio in ordine al reato dell’articolo 256/c2 DLGS 152/2006 e 633 del Codice Penale , per le violazioni per altro già riscontrate in precedenza proprio dagli stessi .

Addirittura visto che trascorsi alcuni mesi niente accadeva , ho deciso di incaricare dei professionisti che collaborano con gli ambienti della regione Toscana settore ecologia e territorio per rilevare l’effettivo il grado di inquinamento ed i rischi presenti in Corte Pierini. Rischi non solo causati dalla discarica ma soprattutto dall’amianto le cui fibre allo stato attuale marcite  e  gravemente sfaldate . La risposta dei tecnici  e’ stata lapidaria, ” sporgere immediatamente denuncia alla procura della repubblica” . Cosi come lapidaria è la mia  : ” Un amministrazione Comunale incapace di far rispettare le norme e neppure le stesse ordinanze ad oggi ampiamente scadute ,  implicita una pericolosissima debolezza , quella di porre sullo stesso piano il cittadino vessato e il mesotelioma per il quale l’eternit e’ il principale
imputato.”  

Santi Guerrieri candidato a Sindaco di Lucca

Ovviamente al fianco dei cittadini di Saltocchio e Ponte a Moriano , come gia’ accaduto per la Guerra alle centraline idroelettriche da me condotta ( Leggi )  per continuare e portare a compimento si spera positivamente anche di  questo impietoso capitolo a firma dell’amministrazione Tambellini.

  Marco Santi Guerrieri , candidato a Sindaco
Se hai segnalazioni, qualcosa da dire o da suggerire, puoi trovare tutte le informazioni facendo click ( QUI )

 

Santi Guerrieri, Immigrati, bagordi e sporcizia a San Concordio

Immigrati, bagordi e sporcizia con “orinatoio” ecologico alla sortita della stazione di San Concordio

Seconda parte delle quattro cartelle che riguardano il quartiere di San Concordio ( 2/4 ) guarda la precedente (1/4 ) ( leggi )

Un sudiciume , ecco cosa e’ l’uscita della stazione di Lucca lato San Concordio.  Proprio di fronte al varco che conduce alla  stazione , alcuni negozi “Etnici” vendono ettolitri di birra, che immancabilmente viene consumata nel giardinetto interno della stazione. 

Un vero e proprio “orinatoio”  il giardinetto dentro la stazione di Lucca, dove disadattati, immigrati, fancazzisti e perditempo soggiornano, mangiano,bevono e rumoreggiano a vario titolo h24.

Santi Guerrieri Sindaco “Se sarò il Sindaco di Lucca  , emettero’ una specifica ordinanza a tutela dell’ambiente e del patrimonio pubblico Una pattuglia della municipale  sarà inviata con giorni a sorteggio  da condividere con le altre aree del comune a controllare lo stato dei luoghi. Gli esercenti dei negozi  “etnici”  Kebab inclusi , come ben sappiamo nella maggior parte dei casi commerciano i loro prodotti con connazionali, immigrati e profughi di ogni specie e qualità, spesso pronti a fregarsene delle regole e del decoro pubblico della città che li ospita. 

Bottiglia di Birra ovunque, oltretutto nessun cestino nella zona.

Per questo mi farò promotore di un ordinanza che  obbligherà gli esercenti a  vigilare sulla qualità degli acquirenti e a  tenere pulito il luogo dove solitamente  i loro clienti vanno a consumare bevande e pasti.  Nel caso l’ordinanza fosse disattesa  sara’  avviato il  procedimento Amministrativo ex art.7 241/90  per  “abbandono di rifiuti “ nonché  la  rimozione dei materiali a totale spese dell’esercente  con  l’eventuale sospensione  cautelativa della licenza alla somministrazione di bevande e alimenti .

Un ospite inatteso dentro la stazione, una vecchia moto, senza il motore lasciata li abbandonata da anni, ovviamente a nessuno importa gran che ma statene certi che al turista che  giunge a Lucca la cosa non sfugge certamente.

Comunicato pubblicato da TG Regione ( Leggi )
Comunicato Pubblicato da La Gazzetta di Lucca ( Leggi )

  Marco Santi Guerrieri , candidato a Sindaco
Se hai segnalazioni, qualcosa da dire o da suggerire, puoi trovare tutte le informazioni facendo click ( QUI )

 

 

 

Santi Guerrieri ,Via Nottolini e il fico del Tambellini.

Il tempietto del Nottolini e il fico del Tambellini. San Concordio un disastro annunciato.

In giro per San Concordio parte 1 di 4  (vai alla 2 di 4 ) ( leggi ) 

Marco Santi Guerrieri candidato a Sindaco  di Lucca. “Come promesso , ho dedicato la mia prima settimana in pianta stabile qui a Lucca,  per valutare l’effettiva “salute” del quartiere di San Concordio. Ho voluto per questo iniziare  proprio da Via Nottolini e dall’omonimo tempietto ( del quale parleremo nella seconda parte del servizio ) in quanto area  disastrata, dimenticata e lasciata a se stessa  da troppo tempo.”

Ingresso o uscita che dir si voglia quella della Stazione di Lucca Lato San Concordio. Bivacchi a “gogo” e lattine di birra ovunque. Vi assicuro un “sudiciume” immane. Bel biglietto da visita per la nostra citta’

Via Nottolini, un tempo strada di buone famiglie e belle case è la via obbligata per chi volesse raggiungere raggiungere il famoso Tempietto del Nottolini e di li su per la pista ciclabile fino alle fonti di Guamo .La via che dalle officine Lenzi in quel di Lucca, corre lungo l’asse ferroviario lasciandosi per un tratto il vecchio muro che divide la strada dalla ferrovia c’e’ di tutto. Immigrati, negozi etnici,sporcizia ovunque, erbacce,degrado, luogo di spaccio e furti dove gli scippi sono all’ordine del giorno. 

 

 

 

 

                      La strada piena di buche si sfila tra un marciapiede pieno di erbacce e completamente distrutto dalla sosta selvaggia delle auto ed il muro della stazione  piu’ propriamente un vero e proprio erbario con tanto di pianta di fico e relativi frutti lasciata li a fruttificare per anni dal  sindaco “Agricoltore” Alessandro Tambellini.

“Abbiamo parlato con i residenti disperati per la sosta selvaggia in quell’area, in quanto con l’ingresso della stazione di li a pochi metri, i pendolari parcheggiano i loro mezzi dove trovano spazio  spesso impedendo l’uscita delle auto dai passi carrai .

Impossibile percorrere il marciapiede  completamente disconnesso e ad ogni acquazzone gli avvallamenti  veri e proprio acquitrini in quanto gli scarichi fognari da tempo sepolti dal verde e dalla terra che vi si e’ depositata.

Prima o poi il cartello stradale cascherà ed allora il comune dovrà pagare i danni al malcapitato.

  

Una Pista da cross, alla faccia dei portatori di Andicap
Tanto “verde pubblico” in Via Nottolini, con piccoli laghetti che alla prima acquazzone riempiono velocemente gli avvallamenti delle carraie.

Basterebbe semplicemente considerare  via Nottolini alla stregua delle tante altre strade dei quartieri confinanti le mura. I cittadini qui, pagano le tasse come tutti gli altri concittadini del centro storico.” Se avrò l’onore di essere sindaco , anche Via Lorenzo Nottolini sara’ strada degna di tal nome, credetemi pochi euro di spesa e tanta buona volontà per un grande risultato.

Comunicato su Lucca in diretta  ( leggi )

  Marco Santi Guerrieri , candidato a Sindaco
Se hai segnalazioni, qualcosa da dire o da suggerire, puoi trovare tutte le informazioni facendo click ( QUI )

Santi Guerrieri – Sempre coerente agli impegni presi con i miei elettori

Questo poster e’ ricavato sulla base del manifesto elettorale per le mia candidatura al consiglio regionale della toscana del Maggio 2015 . Ho voluto per coerenza riutilizzarlo con le modifiche e gli aggiornamenti . Pur se rivisitato lo trovo sempre in linea con i principi che da sempre perseguo e che mi propongo anche ora che mi sono candidato a sindacodella citta’. QUESTA e’ COERENZA.

Non amo rivangare il passato, ma visto che in questo giro elettorale per le prossime amministrative di Lucca 2017  le dichiarazioni “Postume” di alcuni candidati a Sindaco  a mio modesto avviso  viaggiano a “spanne” tirando un colpo a destra ed uno a manca.

Sono combattivo  e non mi occorre nascondermi dietro un dito, per ricordare ai lettori, che quello che dico oggi  altro non è che la continuazione naturale dei miei quattro anni trascorsi in politica , prima da Segretario comunale di Fratelli d’Italia che ora da candidato a Sindaco con una mia lista civica ” Noi per Lucca” .

Quattro anni trascorsi  a combattere una battaglia in ” SOLITUDINE” quella contro i campi nomadi, rom , e la tendopoli della Croce Rossa  piena zeppa di “profughi , ed oggi ecco che tutti la sfoderano come cavallo di battaglia, neanche poi fosse una grande novita’. Diciamo senza peli sulla lingua che certi soggetti oggi candidati a Sindaco di Lucca sono dei palesi “copioni” , impossibilitati all’azione ed incapaci a prendendosi  dei rischi,  chiacchiere da cortile le loro. Credo che un candidato a sindaco debba prima di parlare sparando proclami e facendo del mero populismo , dia innanzitutto  mostra di se portando al grande pubblico LE COSE CHE HA FATTO per la Citta’ e non come FAREBBE .Con me gli slogan non funzionano, sara’ dura cari colleghi, ma i confronti televisivi ci sono anche per questo.

#SantiGuerrieri #Sindaco #Lucca

Santi Guerrieri: “Dopo una guerra infinita finalmente iniziano le pulizie nell’Oltreserchio”

LUCCA -“Dopo oltre un anno di proteste, dopo decine di comunicati alla stampa, dopo aver richiesto l’intervento anche della TV stamattina sono iniziate le pulizie del parcheggio dell’Ex Casina Rossa”.(la storia)

Cosi’ Marco Santi Guerrieri , candidato a Sindaco di Lucca nella Lista Civica “ Noi per Lucca,  soddisfatto  di aver concluso vittoriosamente  la sua battaglia contro  una discarica sorta spontaneamente nell’Oltreserchio, li a pochi metri dalle case e sotto gli occhi di tutti.
Duro Santi Guerrieri  contro gli  amministratori locali e soprattutto verso i Consiglieri Comunali che pur vivendo nell’Oltreserchio  niente hanno fatto per risolvere il problema seppur sollecitati dallo stesso ad interessarsi . “ Non hanno alzato un dito – afferma – nè un interrogazione in consiglio comunale nè un sopralluogo,  ma oggi  li rivediamo nuovamente candidati per  l’ennesimo “ giro “ nelle imminenti amministrative lucchesi”.

Il parcheggio  che è di  proprietà privata,  è n uso  anche alla protezione Civile di Lucca, ma essendo da tempo abbandonato a se stesso era diventato una vera e propria discarica a cielo aperto.
“Questa mattina  – aggiunge Santi Guerrieri –  ho fatto un ennesimo attento sopralluogo nell’area   che  da alcuni giorni era stata parzialmente vietata agli estranei tramite una catena metallica . Purtroppo ho verificato che l’amianto piu’ volte da me segnalato in varie occasioni non era stato rimosso. Ottimo lavoro quello svolto dai dipendenti di Sistema Ambiente , ma non essendo l’azienda Spa preposta alla rimozione dell’amianto mi sarei aspettato che il proprietario dell’area sollecitato dal putiferio scatenato sui media, si sarebbe occupato  anche di far provvedere alla rimozione dell’amianto presente nel parcheggio. Ho provveduto pertanto a chiamare  la polizia Municipale di Lucca, segnalando la questione e richiedendo un loro intervento ispettivo sul luogo  per verificare e trarne le opportune  considerazioni  trattandosi  come ho detto di un area privata. Resta altresi’ irrisolto l’altra “pattumiera” dell’oltreserchio , quella del fabbricato per altro fatiscente dell’ex discoteca  e dell’area immediatamente circostante  . Fabbricato ricordiamo oggetto di una concessione  demaniale in quanto li a pochi metri dal fiume Serchio . Anche in questo caso ed in varie occasioni ho denunciato tramite la stampa non solo il luogo di degrado che lo stesso fabbricato comporta a chi si affaccia ad una delle piu’ belle aree del comune di Lucca. Area di spaccio serale e dormitorio estivo per i senza dimora”.

Comunica  o lascia un messaggio  

Leggi articoli correlati  ex parcheggio casina rossa  ( QUI )
Video Ottobre 2016 ( QUI ) 

Comunicato su La nazione Lucca (leggi qui)
Comunicato daTgRegione  (leggi qui)
Comunicato su Lucca in diretta (leggi qui)
Comunicato su Lo Schermo (leggi qui) 
Comunicao su La Gazzetta di Lucca (leggi qui)

 Marco Santi Guerrieri , candidato a Sindaco
Se hai segnalazioni, qualcosa da dire o da suggerire, puoi trovare tutte le informazioni facendo click ( QUI )