Cena di fine d’anno all’ANPD’I , con il LEONE DI EL ALAMEIN, Par.Masi.Luciano

anpdi lucca cena

 

Bella serata, fra gli amici dell’Anpd’I di Lucca.  “Sempre in gamba il Leone di El Alamein Masi Luciano.

Ritrovarsi in ” Folgore” e’ sempre un onore.
Da sinistra: Lippi,Frati,Santi Guerrieri,Masi,Nappini
Vai al Link ” Qui

Pranzo di gruppo “NOI GENTE CHE VIVIAMO A LUCCA O ANCHE FUORI

pranzo gruppoPranzo di gruppo 14.12.14 “NOI GENTE CHE VIVIAMO A LUCCA O ANCHE FUORI “….. Bada roba, fra riffete e raffete erimo in una quarantacinquina. Chi manca, un’ e’ perche’ un’ ce’ ma perche’ se l’e’ svignata prima della foto.
Marco Santi Guerrieri : “Per capire il territorio e la gente che vi vive , occorre umilta’, costanza e soprattutto socializzare facendo attenzione ad ascoltare bene senza contraddire , prima di dire cazzate.”
Vai alle Foto “qui

Grazie per aver sottoscritto la petizione

an-ok-mod

Il modulo  e’ stato regolarmente postato.

DSC_4626
Marco Santi Guerrieri con Alberto Torregiani ( 2012 )

 

 

 

 

 

                                            Caro Amico, Fratello ,Camerata , è con immenso piacere che apprezzo il tuo gesto,  gesto apparentemente semplice ma di grande valore .
Vorrei che l’Italia diventasse  miglior anche grazie alle piccole cose, quelle fatte col cuore e come da te dimostrato con questa piccola azione.

Grazie, un abbraccio
Marco Santi Guerrieri
Coordinatore Fratelli d’Italia  Lucca

Torna alla pagina facebook ( qui ) 
Marco Santi Guerrieri,Coordinatore Fratelli d’italia Lucca.(Contattalo)

 

Giuseppe Solaro: il fascista che sfidò la Fiat a Wall Street

giuseppe solaro
Giuseppe Solaro: il fascista che sfidò la Fiat a Wall Street”,
con l’autore Fabrizio Vincenti.
E’ uscito recentemente in libreria “Giuseppe Solaro. Il fascista che sfidò la Fiat e Wall Street” (Ciclostile, pag. 303, 16,00 €), biografia del più giovane federale della Rsi, uno tra i pochi a potersi recare sulle rive del lago di Garda al cospetto del Duce senza preavviso.
Giuseppe Solaro, federale del Partito Fascista Repubblicano torinese, nei suoi 31 anni di vita ha rappresentato un’intera generazione che ha creduto sino in fondo a Mussolini. Studente lavoratore nel Guf, volontario in Spagna, organizzatore di appuntamenti culturali, una passione smisurata per le questione economiche che lo portarono a affrontare con lucidità tematiche ancora ricche di attualità come quello sulla sovranità monetaria, sui rapporti tra gli stati, sul futuro dell’Europa di cui auspicava la creazione di un Consiglio d’Europa, sulla cappa opprimente che gravava sui popoli per mano di una tecnocrazia finanziaria. Icona per i fascisti, spietato aguzzino per la retorica partigiana.
Il lavoro di Fabrizio Vincenti – arricchito della prefazione di Giuseppe Parlato -, grazie alla consultazione di numerosi archivi, prova a fare luce per la prima volta sulla figura di un fascista dal cuore davvero rosso, ma non per questo meno fascista
Vai al Link “qui